Bagni a ISP: “Italia sul podio dietro la Francia che sarà campione. Poi la Germania”

Bagni a ISP: “Italia sul podio dietro la Francia che sarà campione. Poi la Germania”

L’ex giocatore di Carpi, Perugia, Inter, Napoli e Avellino è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it per dire la sua sugli azzurri in vista di Euro 2016

di Redazione ITASportPress

Ieri sera l’Italia è sbarcata in Francia, a Montpellier, e stamattina si è messa subito a lavoro svolgendo il primo allenamento in terra transalpina. Quando mancano quattro giorni all’esordio ad Euro 2016 della Nazionale di Antonio Conte contro il Belgio, in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it è intervenuto Salvatore Bagni, che in carriera ha collezionato 41 presenze con la maglia azzurra.

Bagni, parecchi addetti ai lavori hanno espresso il loro pessimismo sull’Italia in vista di Euro 2016: anche lei ha sensazioni negative oppure riesce ad essere fiducioso?

“Sono ottimista di natura, prima di tutto bisogna confrontarsi con gli avversari che onestamente non mi sembrano straordinari. L’Italia se la gioca con tutti, c’è equilibrio tra tutte le nazionali”.

Quale sarebbe l’ideale coppia d’attacco del 3-5-2 che ha in mente Conte?

“Queste sono scelte che spettano al commissario tecnico, tuttavia il 3-5-2 esclude gli esterni d’attacco, è un handicap per certi giocatori che sarebbero adatti al 4-3-3”.

Si riferisce a Insigne?

“Sì, non può essere assolutamente schierato nel 3-5-2, nonostante sia maturato tanto e ha fatto un campionato straordinario con il Napoli. Se Conte l’ha convocato è perché rappresenta un’alternativa nel caso in cui si cambi il modulo in corsa il, ma sarebbe un’eventualità da considerare se le cose non dovessero andare bene”.

Qual è il suo undici ideale per il Belgio?

“E’ ancora presto per farsi delle idee definitive. Quando si va a fare una competizione importante, lunga ed estenuante come l’Europeo è giusto monitorare prima i giocatori sul campo per poi fare delle scelte. Tuttavia, al di là dell’attacco, grandi dubbi non ce ne sono”.

Qual è la sua top 3 delle squadre favorite per Euro 2016?

“Al primo posto vedo i padroni di casa della Francia, sono la squadra da battere. Poi Italia e Germania”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy