ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Esclusiva

Brambati a ISP: “Juventus a fine ciclo e Allegri è una delusione”

(Getty Images)

L'ex calciatore di Torino, Bari, Empoli e Palermo ha parlato a Itasportpress

Redazione ITASportPress

Riguardo all’attualità calcistica nostrana, la redazione di ItaSportPress.it ha intervistato in esclusiva Massimo Brambati, ex calciatore, opinionista televisivo.

Pochi giorni a Milan-Napoli: che tipo di partita si aspetta?

“Sarà una partita alla pari, non ci sono favorite. Mi aspetto lo stesso spettacolo di Inter e Napoli”.

In cosa hanno influito maggiormente, a suo giudizio, Pioli e Spalletti?

“Pioli ha costruito un grande gruppo, avvalendosi anche dell’apporto significativo di Ibrahimovic. Spalletti invece è arrivato in punta di piedi e, gradualmente, ha saputo perfezionare il lavoro di Gattuso”.

Come si spiega la flessione delle due squadre?

“Il Milan è andato a mille per almeno un anno e mezzo. Un calo era più che fisiologico, a un certo punto. Il Napoli invece è stato letteralmente subissato dagli infortuni: senza Koulibaly e Oshimen è complicato andare avanti. Chiunque si sarebbe trovato in difficoltà. Ma i partenopei sapranno rialzarsi”.

Quali saranno le principali contendenti nella lotta scudetto?

“A mio avviso tutte…”.

Ossia?

“Che a Natale, specie adesso come adesso, non si possono fare previsioni. Secondo me Milan, Inter, Napoli e Atalanta partono alla pari”.

La Juve invece?

“Secondo me la Juve è a fine ciclo, priva di motivazioni…”.

Colpe di Allegri?

“Onestamente mi aspettavo molto di più da lui, sono rimasto deluso. I bianconeri avrebbero dovuto acquistare Dzeko. Invece è arrivato Kean, che – nelle grandi Juventus del passato – non avrebbe mai potuto giocare titolare”.

Chiosa sul sorteggio Uefa: qual è il suo punto di vista?

“Che quanto accaduto deve far riflettere. Mi stupisce che nessun vertice abbia ancora fatto un passo indietro dopo una figuraccia simile”.

 (Getty Images)

 

tutte le notizie di