Carnesecchi a ISP: “Atalanta e Nazionale il sogno, per adesso penso alla salvezza del Trapani. Mi ispiro a Buffon”

Carnesecchi a ISP: “Atalanta e Nazionale il sogno, per adesso penso alla salvezza del Trapani. Mi ispiro a Buffon”

Il numero uno del club siciliano confessa i suoi desideri ai microfoni di Itasportpress

di Redazione ITASportPress

La salvezza del Trapani passa anche dalle mani di Marco Carnesecchi, portiere classe 2000, arrivato in prestito dall’Atalanta. Nato a Rimini, Carnesecchi è uno dei talenti emergenti del nostro calcio tanto di aver già ricevuto una convocazione dal Ct della Nazionale italiana Mancini per gli stage azzurri. All’Atalanta si è fatto notare da tutti, anche da Gasperini e sicuramente molto presto tornerà a Bergamo. Ai microfoni di Itasportpress, Carnesecchi parla della sua stagione a Trapani e svela il suo sogno. “Il presente sicuramente è la salvezza della mia squadra, poi in futuro sogno di difendere la porta della squadra bergamasca. Sto crescendo molto in Sicilia e considero Trapani una tappa importantissima per la mia carriera. Mi ispiro a Buffon perchè del portiere della Juve apprezzo la sua completezza. In campo sono freddo e comunico spesso con i difensori. L’esperienza in Nazionale è stata fantastica avendo trovato organizzazione massima e grande professionalità. Spero di ritornarci ma sono giovane e devo lavorare tanto e diventare uomo, poi ho tutto il tempo per la maglia azzurra. Futuro? Dipende da me ma soprattutto dall’Atalanta ma qui a Trapani mi trovo benissimo. Per adesso seguo i nerazzurri in tv e mi stanno impressionando anche se conoscendo l’intensità che mettono in allenamento, abbinata alla qualità della squadra, non è una sorpresa. Poi mister Gasperini è un grande allenatore e in Champions League stanno facendo davvero bene”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy