Catania, l’ex Baiocco a ISP: “Io carismatico? Le parole di Lo Monaco fanno piacere, ma anche rabbia…”

Così l’ex centrocampista rossazzurro ai microfoni di ItaSportPress

di Redazione ITASportPress

Una conferenza stampa a tutto campo per Pietro Lo Monaco. Il direttore generale del Catania ha difeso a spada tratta la “sua creatura”. Giù le mani dal Catania ha ripetuto più volte. Lo Monaco, però, ne ha avute anche per la squadra ancora incapace di fare il salto di qualità. Un deficit non solo fisico, ma anche caratteriale. Manca un giocatore “alla Baiocco” ha detto nel corso della conferenza a Torre del Grifo: “Baiocco aveva carisma in tutti i momenti dagli allenamenti fino alla gara, quasi un rompic…riprendendo più volte i compagni chiedendo il massimo”

ItaSportPress ha chiesto all’ex giocatore del Catania, ora al Palazzolo, cosa pensasse delle parole di elogio del direttore Lo Monaco: “Beh, posso dire che le parole del direttore mi fanno molto piacere. Sì, è vero, pretendevo molto e le parole del direttore mi mettono anche un po’ di rabbia, ad essere sincero perché non posso dare una mano alla squadra che è in difficoltà e aiutare i miei amici Marco (Biagianti) e Giovanni (Marchese). Non è facile, ma io penso che i rossazzurri riusciranno a riemergere da questo momento complicato. L’esperienza del direttore sarà utile alla squadra. Pulvirenti? In realtà io non ho visto tante sue partite, dunque il mio giudizio non è completo, ma quello che posso dire è che si tratta di un tecnico preparato e con le sue idee ben precise. Non credo si discosterà molto da quanto visto in precedenza”.

SIRACUSA“Il sesto posto è un grande risultato, forse un po’ inaspettato, ma fino a un certo punto. Superate le difficoltà iniziali sapevo che la squadra sarebbe uscita grazie al lavoro certosino di Laneri e alla guida tecnica di Sottil. I play-off sono obiettivo credibile e penso proprio che si potrà arrivare a questo traguardo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy