ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Esclusiva

F. Ceravolo a ISP: “Casi Salernitana e Catania? Più garanzie o non ti iscrivi”

Getty Images

Ceravolo ha commentato i casi di Salernitana e Catania, due club a rischio esclusione

Redazione ITASportPress

Riguardo all’attualità calcistica in Italia, la redazione di ItaSportPress.it ha intervistato in esclusiva Franco Ceravolo, navigato direttore sportivo.

 Cominciamo dalla “sua” Juve: come giudica la stagione dei bianconeri?

 “Vado contro corrente: positivamente”.

 Per quali motivi?

 “Perché sento già emettere troppi giudizi, ma siamo solo a Natale. Io ho visto una Juve nettamente in ripresa. Secondo me, considerato anche il calo delle altre davanti, i bianconeri potrebbero tornare in corsa per lo scudetto”.

 Come commenta le parole di Arrivabene riguardo a De Ligt e Dybala?

 “Non ho trattato personalmente i due rinnovi, ma conosco Arrivabene: quando parla non lo fa a caso. Se poi si vuole sapere il mio parere, dico che ha semplicemente constatato una sacrosanta realtà: nel calcio di oggi non esistono bandiere. I calciatori seguono soltanto i rispettivi interessi economici”.

 Qual è la sua chiave di lettura rispetto all’inchiesta plusvalenze, che sembra scuotere il calcio italiano?

 “Per me è una bolla di sapone…”.

 Cioè?

 Le plusvalenze le fanno tutti i club, non capisco dove sia lo scandalo. Zaniolo è stato dato alla Roma per 5 milioni, ora ne vale almeno 40. Poi ovvio: le irregolarità ci sono in tutti i campi. Ma non si può fare di tutta l’erba un fascio”.

 Milan Djuric, US Salernitana (Getty Images)

 Come commenta invece i “casi” Salernitana e Catania?

 “Faccio una sintesi comune: in Italia ci sono troppe società professionistiche. Bisogna essere più vigili, a costo di rinunciare a dei soldi e a delle sponsorizzazioni. Bisognerebbe attuare una riforma, dalla Lega Pro alla Serie A, per la quale – per partecipare – devi garantire obbligatoriamente determinati standard. Altrimenti non ti iscrivi”.

 Il “suo” ex Napoli è ancora in corsa per lo scudetto?

 “Assolutamente sì. Stesso discorso per la Juve: non si stilino bilanci a Natale, dando l’Inter già per favorita assoluta”.

 Ha tuttavia perso contro un’altra sua ex squadra: lo Spezia…

 “Non fa testo, hanno dominato la partita. A proposito di Spezia: per me possono salvarsi. Non so se però convenga per davvero mandare via Thiago Motta…”.

 foto Calcio Catania

 

 

tutte le notizie di