ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Esclusiva

Genoa, De Canio a ISP: “La salvezza con Ballardini sarebbe arrivata. Su Sheva…”

Genoa Ballardini (Screenshot Youtube Genoa)

L'ex allenatore del Genoa ha parlato ai microfoni di Itasportpress

Redazione ITASportPress

Riguardo all’imminente Juventus-Genoa (e non solo), la redazione di ItaSportPress ha intervistato in esclusiva Luigi De Canio, ex allenatore rossoblù.

Cominciamo dall’inchiesta plusvalenze: qual è il suo punto di vista?

“Sono da tanti anni nel calcio e posso dire soltanto di essere stupito: a me piace parlare di campo, di calciatori… Da questo tipo di affari mi sono sempre voluto tener fuori”.

Da allenatore è sempre stato soddisfatto rispetto ai calciatori che ha chiesto alle società in cui è stato?

“Io ho sempre espresso quali fossero i giocatori di mio gradimento. Dopodichè, a trattare, erano sempre i direttori sportivi e i presidenti…”.

Un’inchiesta come questa potrebbe avere ripercussioni psicologiche sul rendimento dei calciatori? La Juventus è stata significativamente colpita…

“Queste sono tutte architetture giornalistiche: un calciatore scende in campo per giocare. Le ripercussioni psicologiche per inchieste extra-campo non esistono”.

E’ stupito dal prezzo cui vengono venduti o acquistati calciatori molto giovani, spesso con poche presenze in Serie A o nei massimi campionati?

“Io credo che i prezzi debbano essere stabiliti da quanto si vede sul campo e dalle singole trattative…”.

Ma se, per esempio, un calciatore come Arthur viene acquistato a 72 milioni - non riuscendo a soddisfare nell’immediato le aspettative - può risentirne a livello psicologico, alla luce della giovane età?

“Secondo me, sotto questo aspetto sì, a volte – effettivamente – certi prezzi sono esagerati… Ma se non si è all’interno non si può giudicare”.

Ha vissuto l’epoca Preziosi al Genoa: l’ha stupita il suo passo indietro?

“Assolutamente sì, non riesco a capire i motivi per cui abbia lasciato, ma sicuramente saranno stati validi”.

Un pregio e un difetto dell’ex presidente rossoblù…

“Preziosi è un presidente vulcanico, molto passionale. Questo lo porta a dare tutto per la sua società. A volte, però, non sempre le decisioni sono state quelle giuste. In ogni caso io sono contento di aver lavorato con lui e lo ringrazio per avermi scelto”.

L’ha colpita l’avvento di Shevchenko sulla panchina del Grifone? Come giudica questa sempre più crescente tendenza di affidare la guida tecnica a allenatori giovani?

Shevchenko ha studiato molto da quando ha smesso di giocare e merita la panchina del Genoa. Siamo in un’epoca in cui si scommette sui giovani allenatori e questo è sicuramente un segnale positivo. Anche Trapattoni, per esempio, iniziò a allenare la Juventus da giovanissimo…”.

I rossoblù hanno chance concrete di salvezza?

“Seguo il Genoa: sì, si possono salvare…”.

Sono reduci da un pesante ko con il Milan…

“Perdere contro il Milan ci sta. Il Genoa si può salvare. Ci tengo però a dire, con tutto il rispetto e l’ammirazione per Shevchenko, che i rossoblù si sarebbero potuti salvare anche con Ballardini, allenatore valido e preparato. Il Genoa ha però fatto questa scelta diversa e va rispettata”.

Che idea si è fatto sulla Juventus di Allegri?

“E’ un momento di difficoltà fisiologico, del tutto normale…”.

Allegri ha però vinto tutto in passato. Ci si aspettava, probabilmente, di più…

“Io reputo assurde le critiche ai danni di Max. Ha in mano una squadra che si sta ringiovanendo pian piano. Ci va tempo. Chi pensa che la Juve possa tornare a vincere nell’immediato non ha capito il progetto di rinnovamento della società”.

Che partita si aspetta domenica sera, all’Allianz Stadium?

“Aperta e combattuta. Non c’è una favorita. Il Genoa si giocherà giustamente le sue carte. E anche la Juventus non sarà da meno”.

Se fosse l’allenatore di Rovella cosa gli consiglierebbe? Di spingere per approdare subito in bianconero a gennaio o di aspettare, senza bruciare le tappe?

“Quando la Juve chiama è difficile dire di no. Il punto è: siamo sicuri che la Juve lo voglia subito?”.

 (Getty Images)
tutte le notizie di