ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Esclusiva

Inter, Fontana a ISP: “Esito Coppa Italia non incide per scudetto. Onana non scalza Handa”

Portiere dell'Inter Fontana

L'ex portiere ha parlato a Itasportpress

Redazione ITASportPress

Riguardo all’attualità in chiave Inter, Bari e Palermo, la redazione di ItaSportPress.it ha intervistato in esclusiva Alberto Fontana, ex portiere dei nerazzurri (2001-2005), dei pugliesi (1993-1997) e dei siciliani (2006-2009).

Cominciamo dalla lotta scudetto, che vede protagonista indiscussa la “sua” Inter. I nerazzurri possono farcela?

“Sì, al momento hanno il 50% delle possibilità”.

Il Milan, tuttavia, tiene e pare consolidato…

“Il Milan è avanti e ha, per forza, il favore del pronostico. Però mancano ancora due partite e né i rossoneri, né i nerazzurri possono sbagliare”.

A suo avviso i nerazzurri hanno concretamente un calendario più agevole rispetto ai rossoneri?

“Non dire proprio! L’Inter ora ha Cagliari e Sampdoria, che sono in piena lotta per la salvezza. Saranno le due partite più complicate della stagione”.

Il presente, tuttavia, si chiama finale di Coppa Italia, con l’Inter che affronta la Juventus. Che tipo di partita prospetta?

“Tosta. Allegri non è solito finire una stagione con zero titoli. Anche per l’Inter è fondamentale: in casa nerazzurra si vuole sempre vincere. Adesso, in due stagioni, si sono già messi due titoli in bacheca, con due allenatori diversi”.

C’è il rischio che, in caso di sconfitta, l’Inter possa accusare ripercussioni nel rush finale scudetto?

“No, i due piani sono nettamente separati. Stiamo poi parlando dell’Inter, una squadra con una mentalità vincente forte, stabile e duratura nel tempo”.

Come vedrebbe Dybala in nerazzurro?

“Dybala è un campione, farebbe bene ovunque e con qualunque allenatore. Ovviamente anche con l’Inter”.

Qual è il suo punto di vista rispetto al futuro dualismo Handanovic-Onana?

“Io credo che, paradossalmente, per Onana sarà estremamente difficile scalzare Handanovic. Il campionato italiano è molto difficile e l’attuale portiere nerazzurro è innegabilmente più esperto”.

A ormai più di una settimana di distanza: l’errore commesso da Radu pesa come un macigno? Rischia di piombare in un’involuzione “alla Karius”?

“No, vado controcorrente. Lo considero un grandissimo talento. Mi auguro venga confermato nell’Inter, oppure che trovi una squadra che gli dia il giusto spazio. E’ molto forte e promettente”.

 

Dybala

 

tutte le notizie di