Juventus, Trezeguet a ISP: “La panchina fa bene a Higuain. Dybala è da Pallone d’Oro”

David Trezeguet a Itasportpress ha raccontato qual è stata l’amarezza e la gioia più grande della sua carriera

di Redazione ITASportPress

L’ex attaccante della Juventus, David Trezeguet è stato uno dei bomber più prolifici della storia della squadra bianconera  ma anche della Francia. Attualmente l’ex giocatore ricopre la carica di ambasciatore della Juventus nel mondo, e viene sempre accolto da una marea di tifosi della Vecchia Signora, pronti a scattarsi una foto con il loro idolo e sopratutto a vederlo dal vivo.

David Trezeguet ha concesso una lunga intervista a Itasportpress.it dove ha parlato della sua storia calcistica, e della sua consacrazione con la maglia numero 17 della Juventus, che al giorno d’oggi l’ha reso il giocatore straniero ad aver segnato più gol nella storia bianconera.

CHAMPIONS MI MANCHI – “Il rimpianto più grande è la Champions del 2003 persa con la Juve contro il Milan. Sono arrivato velocemente a 24 anni in questa finale e quando abbiamo perso, la prima cosa che ho pensato è stata che prima o poi sarebbe capitato di nuovo, però purtroppo per la nostra storia questo non è accaduto. Ho avuto Carlo Ancelotti all’inizio, ma per me il migliore tecnico che mi ha allenato è Marcello LippiIl mio successo più grande sicuramente è la vittoria della Coppa del Mondo nel 98, perché quando sei bambino e nasci con il pallone ti viene sempre in mente questa coppa e hai voglia di alzarla o tenerla in mano. Recentemente mi sono ritrovato insieme al Presidente Fifa Infantino, dove si parlava di portare la coppa in Russia in vista dei prossimi Mondiali e avendo l’occasione di toccarla nuovamente mi sono venuti in mente tutti quei momenti”.

TREZEGUET PARLA DI HIGUAIN – David Trezeguet successivamente ha parlato dello stato di forma di Gonzalo Higuain, che nell’ultimo match di Champions League è riuscito a sbloccarsi nuovamente: Higuain è un giocatore che ha avuto una continuità importante perché ha segnato sempre e i campioni si vedono in questi momenti di difficoltà. Ultimamente l’ho visto meglio fisicamente e questo dimostra che ha ancora voglia di mettersi in mostra e di allenarsi, probabilmente la panchina gli ha fatto anche bene, ma adesso bisogna crescere e migliorare come squadra”.

DYBALA E IL PALLONE D’ORO – L’ex numero 17 della Juventus infine ha fatto anche un riferimento a Dybala, parlando delle possibilità dell’argentino di potersi affermare e vincere il pallone d’oro: “Dybala può vincere il Pallone d’oro, io credo che stia dimostrando di avere personalità e di essere un giocatore molto interessante. Sento spesso parlare di questo paragone tra Dybala e Messi e questo credo che sia una cosa molto importante per lui, anche se ancora è in fase di crescita“.

LA COPPIA TREZEGUET-DEL PIERO – Infine “Trezegol” ha voluto ricordare la grande intesa in campo con Del Piero, compagno con cui il francese ha condiviso gol e trofei importanti: “Per me è stato un onore giocare con Del Piero, perché Alessandro ha giocato in attacco con Vialli, con Inzaghi e poi in coppia con me e siamo diventati la coppia più prolifica della Juventus“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy