Lega Pro, Gravina a ISP: “Sarà stagione avvincente. Bando ad hoc per sede Final Four. Diritti tv? C’è Rai e su Sky…”

Lega Pro, Gravina a ISP: “Sarà stagione avvincente. Bando ad hoc per sede Final Four. Diritti tv? C’è Rai e su Sky…”

In esclusiva, ai microfoni di ItaSportPress.it, parla il presidente della terza lega nazionale professionistica: dall’inizio del campionato ai diritti televisivi.

di Redazione ITASportPress
Gravina

Sabato prossimo inizia il campionato di Lega Pro, mai come quest’anno entusiasmante con sfide interessanti in tutti e tre i gironi. Un format a 60 squadre fortemente voluto dal presidente Gabriele Gravina, nominato a capo della Lega di terza serie lo scorso 22 dicembre. In esclusiva, ai microfoni di ItaSportPress.it, parla il massimo dirigente della Lega Pro: “Sabato inizia un campionato che spero sarà molto avvincente, a 60 squadre, così come stabilito dalle NOIF. Un campionato italiano, su tutto il territorio nazionale con piazze molto calde e appassionate”.

Presidente, si può parlare di una B2?
Io parlerei proprio di Serie B. Non abbiamo nulla da invidiare all’altra lega. Ci sono piazze che hanno visto recentemente la A come Catania e Livorno, squadre che si stanno rialzando dopo periodi difficili. Ci sono piazze con record di abbonamenti come Parma e Lecce e altre che si avvicinano per la prima volta con entusiasmo. Un segnale positivo per l’inizio della stagione.

La Lega Pro a 60 squadre significa aumentare la vigilanza e i controlli sulle singole realtà

Si, controlli reali per garantire la massima regolarità, controllare non per penalizzare, ma per dare supporto alle singole realtà in ossequio al fair play finanziario e al rispetto delle regole. E mi auguro ci siano sempre meno situazioni difficili.

Per la Lega Pro ci sarà anche una nuova formula, quella dei play-off allargati a 10 squadre per ogni girone. Già Catania si è candidata per ospitarli.

Mi fa piacere, a settembre faremo un bando pubblico in cui mi auguro ci sia massima adesione da parte delle città che partecipano al campionato. La città sarà scelta da una commissione ad hoc e dovrà soddisfare alcuni parametri come la qualità delle strutture, sicurezza, agevolazioni per i tifosi etc…

Questione diritti televisivi. Si parla di un interessamento di Sky alla terza serie.

C’è stato un bando che è andato deserto così come abbiamo già reso noto. Adesso, in ottemperanza a quanto stabilito dall’Antitrust, procederemo alla trattativa privata. Sky? Valuteremo se domani arriverà un’offerta ufficiale. Ci sono pro e contro su cui dobbiamo decidere. Posso invece confermare che c’è l’interesse della Rai (per i posticipi e il primo sarà Foggia-Fidelis Andria, ndr) e si andrà a definire il tutto in brevissimo tempo. Al momento abbiamo la nostra piattaforma, Lega Pro Channel su Sportube, con pochi eguali nel mondo.

Presidente, infine, la Lega Pro tornerà a chiamarsi Serie C?

Non nell’immediato, anzi, posso annunciare che entro fine anno istituiremo un sondaggio sul nostro nuovo sito chiedendo ai tifosi se vorranno ripristinare il vecchio nome della terza serie.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy