ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Esclusiva

Pochesci a ISP: “Assurdo che club di Serie C paghino stesse tasse di quelli di A”

Pochesci a ISP: “Assurdo che club di Serie C paghino stesse tasse di quelli di A”

L'ex allenatore di Ternana e Carpi ha detto la sua a Itasportpress

Redazione ITASportPress

Sandro Pochesci, ex calciatore del Sassuolo, da tempo ha appeso gli scarpini al chiodo allenando Ternana, Casertana, Bisceglie e Carpi quindi conosce molto bene la Serie C. Ai microfoni di Itasportpress.it ha detto la sua sulla riforma del campionato.

Conosce a perfezione il campionato di Lega Pro: qual è la sua chiave di lettura riguardo al suo livello generale?

“Serve una riforma strutturale ben articolata”.

Togliendo squadre?

“Assolutamente no. So che qualcuno lo vorrebbe, così prevale la legge del più forte di cui parlavamo prima. Serve solo cambiare una regola fondamentale, a cui dovrebbe pensare lo Stato…”.

Quale?

“Serve mettere i giovani al centro dei progetti e soprattutto bisogna stanziare fondi per aiutare le squadre di Lega Pro. In tutti gli altri paesi, tra cui Inghilterra e Spagna, questo avviene. Come mai in Italia no? E poi bisogna intervenire su un altro aspetto…”.

Ossia?

“E’ assurdo che i club di Serie C paghino le stesse tasse dei club di Serie A. Invito chi governa il calcio italiano a farsi un giro per le varie realtà del nostro paese. In Lega Pro le società vivono dei propri ricavi e si sostentano così. Lo Stato dovrebbe contribuire: il calcio è terza industria del paese anche grazie a tutto questo tessuto che è al di sotto”.

 

tutte le notizie di