ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Esclusiva

Romashkina a ISP: “Tifo Juventus e andrei a cena con Buffon. Amo il calcio grazie a Miranchuk”

La giornalista russa di Match tv ha parlato ai microfoni di Itasportpress.it

Redazione ITASportPress

Se in Italia spopola Diletta Leotta e Giorgia Rossi, che commentano su DAZN le partite di Serie A, in Russia volto noto in ambito sportivo è quello di Iana Romashkina, giornalista di Match Tv televisione che trasmette calcio quasi tutto il giorno. La conduttrice ha svelato ai microfoni di Itasportpress.it le sue passioni per il calcio, per Gigi Buffon e per la Juventus.

Iana, come è nata la tua passione per il calcio?

“La passione per il calcio mi è scattata quando con la mia migliore amica, fidanzata di un calciatore russo, che attualmente vive in Italia e gioca nell’Atalanta (Miranchuk ndr.) andavamo allo stadio. Lei assisteva a tutte le sue partite e io che gli facevo compagnia, dopo la prima volta ci sono ritornata perchè quella atmosfera pazzesca mi regala tante emozioni difficili da controllare”.

Al mondo del calcio non piacciono molto le giornaliste. Come parli del gioco?

“Probabilmente sono fortunata visto che non ricevo commenti negativi dai tifosi di calcio. Anzi direi sono giudizi positivi e ne sono molto felice. Sono una giornalista ma anche una donna. Per diversi anni ho fatto combattimento corpo a corpo mentre adesso mi sono data al rugby”.

Sei single o hai un fidanzato?

"Si sto con un ragazzo"

Sei gelosa?

"Una domanda difficile. Raramente mi è capitato di esserlo nella mia vita. Probabilmente, non c'era semplicemente motivo. Se capiterà non starò in silenzio"

Da quanto tempo sei su Facebook e Instagram?

"Vado raramente su Facebook. Sono anche su Instagram da poco".

Cosa ti piace del calcio italiano?

"Mi piace la battaglia, la passione, i gol incredibili, il possesso palla e le emozioni che trasmette il calcio italiano. Molte leggende del calcio sono nate in Italia. Ero ancora una bambina, ma sapevo già da mio padre chi fossero Gianluigi Buffon e Francesco Totti. Adesso mi capita spesso di parlare di loro in tv. Apprezzo i calciatori italiani, Gigi Donnarumma, Federico Chiesa, Ciro Immobile e Giorgio Chiellini ma anche molti altri".

Chi vorresti intervistare: Cristiano Ronaldo o Lionel Messi?

"E' difficile rispondere visto che è come chiedere chi ami di più: mamma o papà. Li intervisterei entrambi".

Lavorare a Match Tv non è roba da tutti. Orgogliosa?

"Se consideriamo l'orgoglio come senso di autostima, allora dico sì, sono orgogliosa, ma senza eccessi. Sono anche molto ambiziosa. Ho dovuto affrontare abbastanza difficoltà prima di sedermi sulla sedia e fare la conduttrice. Le difficoltà iniziali mi hanno resa più orgogliosa e ambiziosa”.

C’è stato un momento in cui hai pensato di non farcela?

"Sì, come la maggior parte delle persone, sono stata tormentata dai dubbi. Ma in fondo, so che alla fine tutto si risolve prima o poi. Se sono stata in grado di essere riuscita a ottenere quello che ho ora, allora posso farlo di nuovo".

Per una donna è più difficile riuscire ad ottenere l'autorevolezza?

"In un mondo in cui le donne gestiscono un intero Stato, o si uniscono all'esercito e diventano militari, non è più difficile essere autoritari anche con gli uomini".

Qualche offesa che le ha dato particolarmente fastidio?

"Nessun rancore. Sono una persona molto estroversa".

Ha già nuovi obiettivi?

"Io vivo secondo il principio dei samurai: non ho un obiettivo, ho solo un percorso. Sto solo cercando di fare del mio meglio e tutto ciò che dipende da me. Dio farà tutto il resto".

Da ragazzina eri attratta dal giornalismo o dalla tv?

"Sì, sono voluta diventare una giornalista e lavorare in televisione sin da quando ero una bambina. Non capisco da dove venisse questa idea".

Canta in macchina o sotto la doccia?

"Sì e a volte anche prima delle trasmissioni"

La domanda è banale ma tu sii sincera: quanto ha contato l’aspetto fisico per arrivare dove sei oggi?

"L'aspetto fisico è importante quando si va in televisione. Penso che sia importante anche nella vita ma contano tanto le qualità professionali. La bellezza da sola non basta".

Se non avesse fatto la giornalista, oggi sarebbe?

"Non saprei rispondere"

Ti piacciono i tatuaggi e ne hai fatto uno?

"Sì, mi piacciono. Ne ho uno sul collo. E mia madre ha un sacco di bei tatuaggi sul suo corpo".

Allora parliamo un po’ di calcio, partendo ovviamente dalla Serie A.

"So bene che il Milan è al primo posto in classifica di Serie A ora, ma io tifo per la Juventus"

Qual è la squadra favorita per la Champions League?

"Liverpool e Manchester City andranno in finale. Anche se il club più titolato in Champions League è il Real Madrid".

Per quale squadra russa fa il tifo?

"Tifo solo per il bel calcio"

Faresti uno spogliarello per la tua squadra del cuore per la vittoria del campionato o della Champions League?

"Penso che ogni calciatore ha una moglie o una fidanzata che ballerà o farà uno uno spogliarello meglio di me per festeggiare una vittoria"

Con quale calciatore italiano andresti una sera a cena?

"Con Buffon ma non andrei da sola, mi porterei mio padre con me".