Gentile: “Italia, ferma Iniesta come io feci con Maradona”

Gentile: “Italia, ferma Iniesta come io feci con Maradona”

Le parole dell’ex difensore azzurro a Goal.com

di Redazione ITASportPress

Domani alle 18 l’Italia sfiderà la Spagna e Claudio Gentile, ex difensore azzurro, ai microfoni di Goal.com dice la sua a riguardo: “Dobbiamo avere rispetto della Spagna. La maggior parte dei suoi calciatori è campione d’Europa e nei rispettivi club hanno vinto tanto. Hanno le doti e l’esperienza per creare problemi all’Italia. Nonostante la sconfitta con la Croazia restano una Nazionale super, ma anche loro devono temerci. Sono due squadre capaci di tutto, sarà la prova del nove per entrambe. Loro per dare continuità al 2012, noi per dimostrare che abbiamo possibilità di vittoria. Lunedì sarà la partita della verità, sia per capire se la Spagna è in declino che per valutare quanto gli azzurri possono costruire un progetto a lungo termine. Noi vogliamo essere la sorpresa, loro dovranno confermarsi. La Spagna ha un grande attacco, gli azzurri invece sono molto forti in difesa e hanno delle buone punte. Iniesta è il motore della squadra, colui che detta i ritmi di gioco. Si esprime da anni ai massimi livelli e l’ideale sarà impedirgli di giocare molti palloni, proprio come accadde con Maradona o Zico. Difficile fare pronostici, ma sicuramente sarà una partita emozionante. I giocatori con più personalità faranno la differenza”.

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy