L’Ungheria ferma il Portogallo e passa da prima in classifica. Islanda agli ottavi da seconda: battuta l’Austria

L’Ungheria ferma il Portogallo e passa da prima in classifica. Islanda agli ottavi da seconda: battuta l’Austria

Nonostante un grande Cristiano Ronaldo, i magiari riescono ad imporre il pari. L’Islanda vince al 94′ contro l’Austria e passa agli ottavi di finale da seconda in classifica del gruppo F

di Redazione ITASportPress

Grandi sorprese nel gruppo F di Euro 2016. L’Ungheria riesce a pareggiare contro il Portogallo e si piazza al primo posto del girone con 5 punti, mentre la Nazionale portoghese raggiunge il terzo posto a quota 3, con ottime probabilità di essere ripescata per gli ottavi di finale. Nell’altro match del gruppo, la cenerentola Islanda batte al 94′ l’Austria che saluta Euro 2016 con un solo punto. Gli uomini di Lagerback invece si qualificano come secondi a pari punti degli ungheresi.

UNGHERIA-PORTOGALLO 3-3

RONALDO

Gara spettacolare quella tra Ungheria e Portogallo che si è conclusa sul risultato di 3-3. Nel primo tempo partono forte gli ungheresi che dopo 19 minuti si portano in vantaggio grazie ad un gran sinistro di Gera, che da fuori area buca la porta di Rui Patricio. Dopo pochi istanti sale in cattedra Cristiano Ronaldo, il quale al 42′ serve un assist al bacio per l’inserimento di Nani che firma l’1-1. Nella ripresa gli uomini di Storck passano nuovamente, siamo al 47′: punizione di sinistro battuta da Dzsudzsák, deviazione decisiva di Andrè Gomes, che inganna il suo portiere. I portoghesi reagiscono e dopo appena 3 minuti, è CR7 a mettere a segno un gol d’autore: traversone dalla destra di Joao Mario, colpo di tacco con il destro del fuoriclasse dei lusitani, che sfrutta anche una posizione errata della difesa magiara e batte senza scampo Kiraly. I ritmi sono altissimi e gli ungheresi, ancora con un ispirato Dzsudzsák si portano sul 3-2 con un tiro di sinistro deviato leggermente da Nani. Ma è ancora la stella del Real Madrid a ristabilire la parità al minuto 62: cross dalla sinistra del neo entrato Quaresma e colpo di testa di Ronaldo che batte per la terza volta in giornata Kiraly. Nel finale di partita non ci sono occasioni degne di nota e il match si chiude con pareggio che consegna all’Ungheria la vittoria del girone F. Il Portogallo si piazza al terzo posto, con ottime probabilità di essere ripescato.

MARCATORI: 19′ Gera (U), 42′ Nani (U), 47′, 55′ Dzsudzsák (U), 50′, 62′ Ronaldo (P)

UNGHERIA (4-3-3): Király, Lang, Juhász, Guzmics, Korhut, Pintér, Elek, Lovrencsics (83′ Stieber ), Gera (53′ Bese), Dzsudzsák, Szalai (70′ Németh).

Commissario tecnico: Storck

PORTOGALLO (4-4-2): Rui Patricio, Vieirinha, Pepe, Ricardo, Eliseu; William, João Moutinho (47′ Sanches), André Gomes (61′ Quaresma), Joao Mário; Nani (81′ Danilo), Ronaldo.

Commissario tecnico: Santos

ARBITRO: Atkinson (ENG)

AMMONITI: 14′ Guzmics (U), 28′ Juhász (U), 34′ Gera (U)

RECUPERO: 1′ – 3′

STADIO: Stade des lumières, Lione

ISLANDA-AUSTRIA 2-1

islan

L’Islanda è una delle sorprese di questo Europeo e dopo aver fermato sia Portogallo che Ungheria, riesce a vincere per 2-1 sull’Austria. La Nazionale di Lagerback mette in campo grande tenacia e trova il gol del vantaggio al 19′ con Bödvarsson che controlla in area e batte Almer con una girata con il destro. L’Austria prova a reagire ma la manovra è macchinosa. Al minuto 36 può cambiare la gara, poichè Skulason trattiene ingenuamente Alaba in area di rigore e il direttore concede il tiro dagli undici metri, che Dragovic calcia sul palo. Nella seconda frazione di gioco, l’Austria scende in campo con un altro piglio e agguanta il pari al 60′ con il neo entrato Schöpf, che riparte bene, salta due avversari e insacca all’angolino con il sinistro. La Nazionale di Koller tenta il forcing, ma sono gli islandesi a trovare il 2-1 negli ultimi istanti di gara: Traustason al 94′ chiude in contropiede un’azione di Bjarnason. Islanda agli ottavi di finale, Austria saluta Euro 2016 con un punto.

MARCATORI: 19′ Bödvarsson (I), 60′ Schöpf (A), 90+4′ Traustason (I)

ISLANDA (4-4-2): Halldorsson; B. Sævarsson, Arnason, R. Sigurdsson, A. Skúlason; Gudmundsson (87′ Ingason), A. Gunnarsson, G. Sigurdsson, B. Bjarnason; Sigthorsson (80′ Traustason), Bodvarsson (71′ Bjarnason).

Commissario tecnico: Lars Lagerback

AUSTRIA (4-2-3-1): Almer; Dragovic, Prodl (46′ Schöpf) , Hinteregger, Fuchs; Ilsanker (46′ Janko), Baumgartlinger; Klein, Alaba, Arnautovic; Sabitzer (78′ Jantscher).

Commissario tecnico: Marcel Koller

ARBITRO: Szymon Marciniak

AMMONITI: 36′ Skúlason (I), 52′ Sigthórsson (I), 71′ Janko (A) 89′ Halldórsson (I)

RECUPERO: 0′ – 4′

STADIO: Stade de France, Parigi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy