Europa League, il Chelsea di Sarri travolge l’Arsenal 4-1 e alza al cielo la coppa

Europa League, il Chelsea di Sarri travolge l’Arsenal 4-1 e alza al cielo la coppa

Tutti i gol nella ripresa: Giroud, Pedro e doppietta di Hazard per i Blues, Iwobi per i Gunners

di Redazione ITASportPress

Si decide tutto nella ripresa nella finale di Europa League 2019: il Chelsea di Maurizio Sarri, al primo titolo da allenatore, domina e travolge l’Arsenal 4-1 nel derby inglese di Baku e alza al cielo la coppa per la seconda volta nella sua storia dopo quella del 2013. Primo tempo equilibrato, con occasioni da entrambe le parti, poi i Blues hanno colpito nel secondo tempo a ripetizione, non dando scampo ai Gunners: Giroud apre le marcature, Pedro raddoppia con un bel mancino e Hazard fa 3-0 su calcio di rigore. Emery inserisce Iwobi che trova un gol meraviglioso, ma poco dopo ancora Hazard, molto probabilmente alla sua ultima gara col Chelsea, sigla la doppietta e mette al sicuro il trofeo.

PRIMO TEMPO – Inizia meglio l’Arsenal, con alcune trame di gioco molto interessanti, ma, al di là del destro da fuori che scheggia la traversa da parte di Xhaka, è il Chelsea a creare le più importanti palle gol, ad esempio quando Cech respinge il mancino forte di Emerson, oppure nel momento in cui al 39′ lo stesso portiere ex di turno si distende per impedire il vantaggio a Giroud, che aveva tentato la conclusione su ottima giocata Hazard-Jorginho. Si va al riposo sullo 0-0, gara molto bloccata, contro ogni aspettativa.

SECONDO TEMPO – Lo spumeggiante calcio inglese fuoriesce alla grande nella ripresa: ci pensa l’ex Giroud con una girata di testa strepitosa su assist dalla sinistra di Emerson a fare 1-0 al 49′, e Sarri che si lascia andare ad un’esultanza grintosa. Pedro, l’uomo delle finali, va a segno pure stasera: palla in mezzo di Hazard, girata mancina di prima intenzione dello spagnolo e doppio vantaggio Blues: nono gol in una finale, ora ha vinto ogni trofeo che un calciatore possa vincere a livello internazionale. Si scatena, infine, l’uragano Hazard, come detto probabilmente all’ultima col Chelsea della sua carriera: prima segna il 3-0 su rigore procurato da Pedrito, poi fa 110 col club (nono miglior marcatore di sempre del Chelsea) con il 4-1 di mancino al 72′, dopo che l’Arsenal aveva accorciato con Iwobi: appena entrato, destro da fuori strepitoso per il momentaneo 1-3. Il finale è un’occasione dopo l’altra: Cech miracoloso su Hazard, subito dopo Azpilicueta manda a lato di pochissimo. Gunners pericolosi solo dall’85’ in avanti, ma Christensen e David Luiz compongono una vera e propria diga davanti a Kepa.

Fischio finale dell’arbitro Rocchi: il Chelsea vince l’Europa League 2019 con merito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy