Europa League, il Torino cade in casa 3-2 contro i Wolves nell’andata degli spareggi

Europa League, il Torino cade in casa 3-2 contro i Wolves nell’andata degli spareggi

I granata dovranno rimontare giovedì prossimo nel ritorno

di Redazione ITASportPress

Vi era grande attesa allo Stadio Olimpico Grande Torino per l’andata degli spareggi di Europa League fra i granata di Walter Mazzarri e gli inglesi del Wolverhampton: la partita si è conclusa con un 3-2 in favore dei Lupi. Rimontare in trasferta in terra inglese giovedì prossimo, quando si decreterà chi fra le due accederà alla fase a gironi, sarà complicato per il Toro, ma l’impresa è possibile.

LA PARTITA – Buona partenza per gli ospiti, che non trovano il gol grazie ad una grande parata di Sirigu, ma al 20′ il difensore Nkoulou colpisce la parte alta della traversa. Il Torino prende coraggio e crea un’altra palla gol importante: traversone dalla fascia, stacco di Belotti e il portiere Rui Patricio respinge con qualche difficoltà. Al 43′ la doccia fredda: Joao Moutinho batte una punizione dal limite, palla docile in area granata e stacco a metà fra Saiss e Bremer, con pallone che sbuca alle spalle di Sirigu per il vantaggio dei Wolves. Ad inizio ripresa i Lupi raddoppiano: è il minuto 59 quando Traoré parte in solitaria con grande qualità e tecnica, rientra un paio di volte sulla fascia, scarica a centro area dove col piattone Diogo Jota fa 2-0.

I granata accorciano subito, nel momento migliore: Cross di Ansaldi dalla sinistra, sul secondo palo colpisce di testa l’altro esterno De Silvestri e 1-2 al Grande Torino, ma è una gioia effimera, perché al 72′ Raul Jimenez si beve tutta la difesa di Mazzarri e facilmente infila Sirigu per il 3-1 che sembra spegnere praticamente ogni speranza in vista della qualificazione (nell’occasione Nkoulou si era peraltro fermato poiché credeva che l’arbitro avesse interrotto l’azione per un fallo precedente). A poco dalla segnalazione del recupero, Belotti guadagna un rigore che poi va a trasformare: 2-3. È quindi assedio nel finale: lo stesso Gallo calcia dai 30 metri e impegna severamente Rui Patricio, che si ripara in corner, poi però scadono i quattro di recupero. Fischio finale, servirà la rimonta al Molineux.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy