Inter, Spalletti: “I calciatori vogliono tentare di fare sempre qualcosa di meglio”

Inter, Spalletti: “I calciatori vogliono tentare di fare sempre qualcosa di meglio”

Il tecnico nerazzurro ha detto la sua alla vigilia del match con il Rapid Vienna

di Redazione ITASportPress

Alla vigilia della gara di ritorno dei sedicesimi di Europa League, il tecnico dell’Inter Luciano Spalletti ha parlato in conferenza stampa: “Loro nel secondo tempo hanno dimostrato di avere qualità, quando siamo riusciti a incanalare la partita verso una direzione più vantaggiosa per noi hanno giocato forse più liberi. Il risultato dice che non hanno da portare tattiche o ragionamenti in campo ma devono fare la partita, e noi dovremo stare attenti”. “Loro hanno vinto a Mosca, so che non è facile uscire indenni da quel campo. Dovremo ancora lottare per la qualificazione”.

“Lautaro e Icardi sono molto simili, cioè sono due punte centrali. Come tutti i calciatori forti possono coesistere, quando si raggiunge un tale livello di qualità poi si può convivere. Uno è più bravo dentro l’area di rigore, l’altro è disinvolto anche a venire fuori”.

“I nostri calciatori vogliono tentare di fare sempre qualcosa di meglio. Dal punto di vista dell’allenatore è grandioso lavorare con giocatori che hanno una mentalità forte”.

“Siamo favoriti? Sarà lo scorrimento delle partite a dire se saremo stati all’altezza di quello che vuole il club, i tifosi, la storia della nostra maglia”.

“La squadra ha messo attenzione a dei particolari che hanno fatto la differenza, in campionato abbiamo raggiunto due vittorie importanti in difesa del terzo posto. Accedere agli ottavi metterebbe in evidenza quella che è la bontà di lavorare di questi calciatori. Avere qualcosa in più da chi ha giocato di meno è un valore aggiunto”.

“Tento di mandare dei messaggi che arrivino a tutti, di fronte hai sempre la squadra. Meglio mandare un messaggio che riguarda tutti e che arrivi a tutti, per quello che si è visto la squadra sa ragionare e prendere coscienza da queste regole. Tutti dobbiamo rendere conto professionalmente a qualcuno o a qualcosa, noi rendiamo conto all’Inter”.

“Keità è un’assenza importante, speravamo di averlo pronto per domani ma non sarà così”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy