Lazio, Inzaghi: “È una finale, ho messo in guardia i ragazzi. Girone complicato, ma possiamo farcela”

Lazio, Inzaghi: “È una finale, ho messo in guardia i ragazzi. Girone complicato, ma possiamo farcela”

La conferenza del tecnico biancoceleste alla vigilia del match con il Rennes

di Redazione ITASportPress

Dopo il k.o. di Cluj, la Lazio è ripartita alla grande in campionato (tolta la sconfitta di misura con l’Inter), ma ora deve reagire anche in Europa League. All’Olimpico arriva il Rennes, una delle squadre rivelazione della scorsa edizione del torneo, per questo Simone Inzaghi predica grande attenzione in conferenza stampa: “Per noi è una finale, di solito le interpretiamo bene. Ho messo in guardia i ragazzi, sarà importante per noi fare risultato contro una squadra molto forte e organizzata. Servirà una partita fisica, loro si chiudono e hanno buoni giocatori in ripartenza, dovremo gestire bene la palla”.

Sul girone: “Avevo parlato di girone complicato, il Cluj in quarta fascia aveva già giocato 14 partite in stagione ed è uscito dalla Champions con lo Slavia Praga. Rennes e Celtic hanno la storia dalla loro parte, i francesi hanno pure vinto con il Psg in Supercoppa. Credo comunque che abbiamo le potenzialità per passare il turno”.

Sul fatto che da molto i biancocelesti non vincano in Europa: “Da 3 partite non vinciamo, le ultime due del girone dello scorso anno eravamo già passati, non le consideriamo. La doppia sfida col Siviglia avrei voluto rigiocarla con l’organico al completo, eravamo andati in Spagna con 12 giocatori. Serve invertire la tendenza, faremo una gara da vera Lazio”.

Sulle priorità: prima il campionato o l’Europa? “Non è nella mia mentalità preferire una o l’altra competizione, prepariamo partita dopo partita, con la volontà di fare l massimo sempre, e anche in Coppa Italia lo abbiamo dimostrato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy