88′ di noia a Tolosa poi Eder manda l’Italia agli ottavi e stende la Svezia

Con un gol di Eder l’Italia abbatte la Svezia e si qualifica per gli ottavi

Italy v Sweden - Group E: UEFA Euro 2016
FBL-EURO-2016-MATCH19-ITA-SWE
FBL-EURO-2016-MATCH19-ITA-SWE
FBL-EURO-2016-MATCH19-ITA-SWE
Italy v Sweden - Group E: UEFA Euro 2016
FBL-EURO-2016-MATCH19-ITA-SWE
Italy v Sweden - Euro 2016
Italy v Sweden - Euro 2016
FBL-EURO-2016-MATCH19-ITA-SWE
Italy v Sweden - Euro 2016
FBL-EURO-2016-MATCH19-ITA-SWE
FBL-EURO-2016-MATCH19-ITA-SWE
FBL-EURO-2016-MATCH19-ITA-SWE
FBL-EURO-2016-MATCH19-ITA-SWE

Una grandissima giocata di Eder a 2′ dalla fine, ha permesso all’Italia di battere la Svezia e conquistare gli ottavi di finale a Euro 2016. Gli azzurri sul piano del gioco non hanno disputato una grande partita ma gli svedesi non hanno mai impensierito Buffon. Decisivi i due attaccanti azzurri Zaza e Eder che hanno confezionato la rete della vittoria. Partita difficile e dura per gli uomini di Conte che però con sacrificio e cuore hanno prima colpito una traversa con Parolo e poi messo in ginocchio la Svezia. Adesso prossimo impegno per l’Italia il 22 giugno contro l’Irlanda.

CRONACA – Un primo tempo deludente con gli azzurri timorosi e quasi in soggezione davanti agli spilungoni svedesi che hanno mostrato muscoli e personalità. Sulle fasce sia Candreva che Florenzi erano avulsi alla manovra e si abbassavano molto con gli attaccanti non in sintonia. Per 45’ minuti, assoluto grigiore di una Nazionale brutta copia di quella ammirata contro il Belgio. Italia che a Tolosa ha giocato solo senza palla ed esclusivamente in fase difensiva per un tempo. La Svezia non ha creato grandi occasioni ma è riuscita a manovrare bene e trovare coraggio per arrivare spesso dalle parti di Buffon. Nell’intervallo è arrivata la strigliata di Conte e gli azzurri hanno iniziato la ripresa con un piglio giusto. Il primo tiro in porta dell’Italia è arrivato ben presto al 5′ con Pellè anche se la conclusione è stata ben controllata da Isaksson. Conte ha operato il primo cambio mettendo Zaza al posto di Pellè abbastanza affaticato Azzurri che hanno cercato di agire più in velocità e qualche cross nei primi 15′ è arrivato. Ma la sfuriata dell’Italia si è esaurita dopo 20′ e il grigiore del primo tempo è riaffiorato con la differenza che la linea difensiva azzurra è rimasta più alta a protezione di Buffon. Italia però dopo aver contenuto bene gli svedesi ha creato una grande occasione per passare in vantaggio ma il colpo di testa di Parolo si è stampato sulla traversa all’81’. Dopo altri otto minuti di noia la zampata di Eder che su assist di Zaza ha messo il pallone alle spalle di Isaksson. L’Italia vince anche se non convince ma in un Europeo lungo può succedere. 

Italia-Svezia  1-0 (88′ Eder)

Italia (3-5-2): Buffon sv; Barzagli 6, Bonucci 6, Chiellini 6; Candreva 5,5, Parolo 6, De Rossi 5,5 (73′ Thiago Motta sv), Giaccherini 5,5, Florenzi 5,5 (85′ Sturaro sv); Pellè 5 (59′ Zaza 6,5), Eder 6,5 . All.: Conte 5,5

Svezia (4-4-2): Isaksson 6; Johansson 5,5, Lindelöf 6, Granqvist 6, Olsson 6; Larsson 6, Ekdal 5,5 (78′ Lewicki), Källström 6, Forsberg 5 (78′ Durmaz); Guidetti 5,5 (85 Berg), Ibrahimović 5,5. All.: Hamren 6

Arbitro: Kassai V. (Hun)

Ammoniti: De Rossi (I), Buffon (I), Olsson

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy