Catania dorme un tempo poi spreca e il Teramo vince 1-0

Rossazzurri ancora spenti nel primo tempo poi più reattivi nella ripresa

di Redazione ITASportPress

A Teramo si è rivisto il Catania double face di Palermo con l’aggravante che allo stadio Bonolis la squadra etnea dopo aver subito il gol in avvio non è riuscita a pervenire al pareggio come al Barbera con Pecorino. Un nuovo passo indietro sul piano del gioco degli etnei che evidentemente non hanno ascoltato la conferenza pre gara del tecnico Peppe Raffaele che chiedeva una prova maiuscola. Invece contro il Teramo, che ha vinto 1-0, i rossazzurri hanno offerto una prestazione minuscola dove solo in una parte della ripresa è sembrata all’altezza del compito. Il risultato maturato al Bonolis al termine di una sfida non esaltante sul piano spettacolare e neanche interessante sul piano tattico è sostanzialmente giusto. Catania mai intenso sul piano agonistico contro un avversario modesto che ha difeso il gol di Ilari al 3′. Il Catania nel secondo tempo non è riuscito a sfruttare una delle tante situazioni offensive con Reginaldo e nel finale con Zanchi quelle più grosse. Una vera crisi del gol che turno dopo turno si aggrava sempre di più per il Catania. Nel calcio per fare punti bisogna buttare la palla dentro e questo Catania non ci sta riuscendo buttando anche 45 minuti a partita. Anche il Teramo ha buttato alle ortiche il gol del raddoppio con Martinez deciso in due circostanze. Ma adesso dopo la terza sconfitta su 8 gare di campionato è bene dare una sterzata per cercare di dare un senso al campionato.

TABELLINO

Teramo-Catania 1-0

TERAMO (4-2-3-1): Lewandowski; Diakitè, Piacentini, Soprano, Tentardini; Arrigoni, Santoro; Ilari, Mungo (60′ Bombagi), Costa Ferreira (82′ Di Francesco); Bunino (69′ Pinzauti). A disp.: Valentini, Di Matteo, Celentano, Iotti, Trasciani, Cappa, Viero, Minelli. All. Paci.

CATANIA (4-3-2-1): Martinez; Calapai, Claiton, Silvestri, Pinto; Izco (76′ Welbeck), Rosaia (76′ Pinzauti), Dall’Oglio (76′ Zanchi); Biondi (64′ Emmausso), Piovanello (51′ Reginaldo); Pecorino. A disp.: Confente, Noce, Panebianco, Albertini, Sarao, Gatto, Vrikkis. All. Raffaele.

ARBITRO: Vigile di Cosenza (Maninetti-Feraboli).

MARCATORI: 3′ Ilari

NOTE: ammoniti Mungo, Ilari, Diakitè

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy