Corea del Sud, l’assenza di CR7 diventa un caso: la polizia indaga per frode

Corea del Sud, l’assenza di CR7 diventa un caso: la polizia indaga per frode

Il portoghese non era sceso in campo per un problema muscolare

di Redazione ITASportPress
Ronaldo

L’assenza di Cristiano Ronaldo nell’amichevole contro il K-Team non è passata inosservata. Addirittura, in Corea del Sud, il forfeit del portoghese si è trasformato in un vero e proprio caso nazionale. Infatti, come riportato da ANSA, la polizia coreana ha avviato un’indagine sotto la spinta di Oh Seok-hyun, l’avvocato che rappresenta i 2.000 tifosi rimasti delusi e ritenutisi truffati per la mancata presenza di CR7 nel corso del match. Lo riporta il quotidiano ‘The Chosun Ilbo”. L’investigazione è stata aperta per “frode” e vede coinvolti la Juventus, rea di non aver mandato in campo Ronaldo come da accordi, e l’impresa ‘The Fasta Inc.’ che aveva organizzato la partita assicurando la presenza del portoghese.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy