Dybala-Kean, la Juventus vede lo scudetto: Milan k.o. 2-1

Dybala-Kean, la Juventus vede lo scudetto: Milan k.o. 2-1

I bianconeri sono ad un passo dall’ottavo tricolore consecutivo

di Redazione ITASportPress

Non basta il ventunesimo sigillo di Krzysztof Piątek per battere la Juventus. Il Milan gioca un’ottima partita, ma deve inchinarsi ai campioni d’Italia, ormai vicinissimi all’ottavo scudetto consecutivo. I rossoneri vanno avanti, prima di essere raggiunti e superati dalle marcature di Paulo Dybala e Moise Kean. La linea verde premia i bianconeri che ora hanno 21 punti di vantaggio sul Napoli, primo inseguitore. Se domani gli azzurri dovessero andare k.o., la Juventus potrebbe festeggiare aritmeticamente il titolo.

PISTOLERO La legge dello Stadium che vede la Juventus dominatrice incontrastata non vige nel primo tempo. Il Milan gioca a viso aperto, pressando alto sui portatori di palla. Polemiche per un tocco di mano in area di Alex Sandro, ma Fabbri non concede il rigore ai rossoneri. Da un disimpegno errato dei bianconeri nasce il gol di Piatek, servito perfettamente da Tiémoué Bakayoko (38′). I campioni d’Italia accusano il colpo e non trovano mai il guizzo per rendersi pericolosi dalle parti di Pepe Reina.

ASSALTO All’inizio della ripresa, il Milan sfiora il gol con il solito Piatek, ma Szczesny si supera. Passata la paura, la Juventus si getta in avanti e trova il pareggio con Dybala dagli undici metri, grazie al rigore concesso per un fallo di Musacchio. I bianconeri aumentano il ritmo e sfiorano il gol con Kean al 71′. Appuntamento con la rete rinviato solamente di 15 minuti perché all’85’ è il baby talento azzurro a siglare il sorpasso definitivo. Ora lo scudetto è veramente dietro l’angolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy