Juventus, l’ex Evra: “Giocatori vomitavano in campo per l’allenamento duro”

L’ex difensore bianconero ha parlato della sua avventura a Torino

di Redazione ITASportPress

L’ex difensore della Francia Patrice Evra ha parlato a Sky Sports della sua avventura alla Juventus. “Al Manchester United, mi sentivo in vacanza rispetto a quando stavo a Torino con la Juventus. In Italia la mentalità di lavoro è diversa e vengono utilizzati altri metodi. Ci si allenava anche il giorno della partita. Sono orgoglioso di aver giocato per la Juventus e ritengo che questa sfida è stata una delle più difficili della mia vita. C’era solo un giorno libero al mese. Poi tutto è controllato, sei costretto a mangiare nella sede del club. Ho imparato molto tatticamente alla Juventus anche se non mi piaceva lo stile di vita perchè io so già come controllarmi bene. Ma per i giovani giocatori, queste cose sono importanti. La Juventus ha un tale DNA che devi lavorare molto duramente. Ho visto i giocatori vomitare in allenamento, ma si sono ancora allenati fino alla fine. Mi hanno chiesto di correre 12 km in ogni partita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy