LE PAROLE

Klopp sui casi Covid in Premier: “Per i calciatori vaccinarsi è un obbligo morale”

Klopp (getty images)

Le parole dell'allenatore dei Reds

Redazione ITASportPress

In Inghilterra è tornato l'incubo Covid. La Premier League starebbe pensando a un possibile stop del campionato sino a metà gennaio per i troppi contagi all'interno dei club tra giocatori e membri dello staff. Alcune gare del campionato inglese sono già state rinviate: Manchester United-Brighton, Aston Villa-Burnley, Southampton-Brentford, Watford-Crystal Palace, West Ham-Norwich e Everton-Leicester non si giocheranno a causa delle positività al Covid.

A riguardo, è intervenuto l'allenatore del Liverpool Jurgen Klopp che ha analizzato la situazione vaccini. Queste le sue parole in conferenza stampa: "Per i calciatori vaccinarsi è un obbligo morale. Se sto facendo qualcosa che aiuta le persone intorno a me dovrebbe essere obbligatorio, ma qualcuno la vede in maniera diversa. Io ho 54 anni e credo fermamente che le persone si possano convincere su tante cose giuste da fare, su questo però ho i miei dubbi. Basti pensare alla Germania, un paese meno vaccinato dell’Inghilterra".

 

tutte le notizie di