ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

DOPO LA VITTORIA

Leonardo: “Mbappé? Sta riflettendo. Il Real troppo fiducioso. Su Donnarumma…”

Leonardo (getty images)

Il commento del ds del Psg dopo il 10° titolo conquistato

Redazione ITASportPress

Decimo titolo in bacheca per il Paris Saint-Germain che grazie al pari contro il Lens porta a casa la Ligue1. Il direttore sportivo Leonardo ha parlato a Sky Sport analizzando i temi caldi della stagione vissuta non senza problemi: tra i rumors su Mbappé, all'eliminazione dalla Champions League al dualismo Navas-Donnarumma.

Psg, parla Leonardo

 Leonardo (Getty Images)

"Siamo contenti per il 10° titolo. Diventiamo il club più titolato di Francia insieme al Saint-Etienne e non è poco, ci tenevamo molto. Ne siamo veramente onorati", ha esordito Leonardo. "Certo l'ambiente era strano, ma i tifosi hanno preso una posizione e ci sta. Soprattutto dopo l'eliminazione della Champions ci hanno fatto capire la loro posizione con diverse manifestazioni. Noi vogliamo accada il contrario, ovvero un rapporto diverso".

Su Mbappé: "Se va al Real Madrid? A Madrid sono sicuri da tre anni... sono troppo sicuri. Penso che Kylian dica la verità, e quando dice di essere nel mezzo di una profonda riflessione e di non saperlo ancora, io ci credo. Penso che stia valutando qual è la decisione migliore per lui. Sa che quello che vogliamo è averlo qui, è il pupillo di tutti, ha tante caratteristiche insieme che fanno di lui il migliore. Prenderà la sua decisione insieme a noi, il rapporto è sempre molto buono".

Un passaggio anche sul dualismo Navas-Donnarumma: "Io penso sia tutto molto chiaro. E' vero che avevamo un portiere che stava facendo benissimo come Navas, uno dei migliori al mondo. Donnarumma è diventato uno dei portieri più forti al mondo a 22 anni e secondo me era un'operazione da fare, anche se avevamo già un portiere del livello di Navas. E' stata fatta una scelta, si è cercato di dare a entrambi una certa continuità. Forse se avessimo superato il turno in Champions questa situazione poteva essere positiva, invece per una sconfitta questa difficoltà si è evidenziata. Ma con i giocatori tutto è chiaro".

Su mister Pochettino: "Ha ancora un anno di contratto ma è chiaro che dopo una stagione pesante ci si veda per capire alcune cose. Era importante portare a casa questo titolo. Poi parleremo".

A Canal Plus, Leonardo ha anche aggiunto: "Ci sono stati degli errori, anche miei ma vanno accettati. La prossima stagione si deve cambiare. Con o senza Mbappé ci saranno dei cambiamenti".

tutte le notizie di