Milan, Mirabelli: “Quando presi Gattuso feci svenire i cinesi”

Milan, Mirabelli: “Quando presi Gattuso feci svenire i cinesi”

L’ex direttore sportivo rossonero racconta un retroscena dell’arrivo del tecnico

di Redazione ITASportPress
Mirabelli

Massimiliano Mirabelli, ex direttore sportivo del Milan, ha svelato un interessante retroscena sull’arrivo di Gennaro Gattuso sulla panchina della società rossonera. Il dirigente è intervenuto al microfono di Radio Deejay, soffermandosi sul suo passato milanista: ” Nessuno di voi si aspettava questi risultati da Gattuso. Quando ci sono delle responsabilità, come le avevo io al Milan dove mi giocavo qualcosa di importante, non è facile. All’epoca i cinesi mi dissero prendi chi vuoi. Io potevo prendere chiunque, quando dissi il nome di Rino anche loro stavano per svenire. Non l’ho preso per una questione di amicizia, la sua grande qualità è l’umiltà. Impara tanto, si circonda di tanti collaboratori bravi”. Mirabelli si è poi preso i meriti della gestione del club: “Quando fai un mercato bisogna fare il saldo. Noi abbiamo venduto per 60-70 milioni, senza toglierci i campioni. Abbiamo venduto Niang, Lapadula, tutte cose piccoline che ci hanno fatto guadagnare. Abbiamo fatto un saldo passivo di 160-170 milioni, ma c’è stato un ringiovanimento della rosa acquistando undici calciatori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy