Maradona, dopo il botta e risposta con la FIFA si scusa: “Ho detto cose inaccettabili”

Maradona, dopo il botta e risposta con la FIFA si scusa: “Ho detto cose inaccettabili”

El Pibe de Oro chiede perdono alla Federazione: “Chiedo scusa alla FIFA e al suo presidente, anche se…”

di Redazione ITASportPress

Uno dei grandi protagonisti di questo Mondiale di Russia 2018 è, senza dubbio, Diego Armando Maradona. El Pibe de Oro, come il solito, non si è risparmiato le critiche, mosse prima al c.t. dell’Argentina, Jorge Sampaoli, considerato il fautore della disfatta dell’Albiceleste e poi addirittura alla FIFA. La leggenda del Napoli ha infatti dichiarato: “La Colombia ha subito una rapina monumentale. L’arbitro Geiger che è statunitense conoscerà le regole del baseball, non certo quelle del calcio. È un ladrone”, queste le parole usate da Maradona, che rincara la dose: “Gli arbitri li sceglie Collina che è stato a sua volta nominato da Infantino che avrebbe dovuto liberare la Fifa dalla corruzione e dai ladri ma in questa partita abbiamo visto tutto il contrario: la Fifa è ancora vecchia e truccata. Ero commosso quando mi aveva detto che avrebbe liberato la Fifa dal marciume, e invece…”.

La risposta della Federazione, però, non si è fatta attendere: “A seguito dei commenti di Diego Armando Maradona sulla partita Colombia-Inghilterra, la FIFA contesta con forza le critiche nei confronti della prestazione degli ufficiali di gara, che ritiene positiva, nell’ambito di una sfida dura e molto emotiva. Inoltre considera i commenti e le insinuazioni inappropriate e del tutto infondate” questo il comunicato ufficiale della FIFA, che ha poi sottolineando di essere “estremamente dispiaciuta nel leggere tali dichiarazioni rilasciate da chi ha scritto la storia del calcio”.

Dopo la replica della Federazione, Maradona è tornato sull’argomento, scusandosi attraverso il suo profilo Instagram ufficiale: “Preso dall’emozione del tifo per la Colombia, ho detto alcune cose che, ammetto, sono inaccettabili. Chiedo scusa alla FIFA e al suo presidente: anche se ho opinioni diverse rispetto ad alcune decisioni arbitrali, ho grande rispetto per il lavoro, per nulla semplice, che svolge la federazione e i suoi arbitri”.

Mondiale, malore di Maradona durante l’intervallo di Argentina-Nigeria

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy