Napoli, Di Fusco: “Stagione positiva. Ma la rosa non è all’altezza”

Napoli, Di Fusco: “Stagione positiva. Ma la rosa non è all’altezza”

Le parole dell’ex portiere azzurro ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com

di Redazione ITASportPress
Napoli

La stagione del Napoli volge ormai al termine. Gli azzurri, fuori dall’Europa League e dalla Coppa Italia, devono occuparsi solamente di difendere il secondo posto. Raffaele Fusco, ex portiere partenopeo, ha tracciato un bilancio dell’annata della squadra di Carlo Ancelotti. Queste le sue parole ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com: “Non siamo arrivati bene a questo appuntamento contro l’Arsenal. Il centrocampo era stanco, anche per il numero ridotto dei giocatori di questo reparto. Senza Hamsik e con pochi ricambi, Zielinski e Allan ala lunga non ce la fanno più. Si è fatto male anche Diawara ed è diventata dura. Per quanto riguarda gli altri giocatori Meret ha fatto la sua esperienza in Coppa, è bravo ma deve chiaramente giocare sempre più partite a grandi livelli. Resta l’amaro in bocca per l’eliminazione ma il Napoli doveva essere più cinico per passare il turno: serviva più concretezza nelle occasioni capitate”.

GIUDIZIO “Per me resta buona. La Juve è inarrivabile, tutte le altre sono state staccate di tanti punti. E’ stato confermato che dopo la Juve c’è il Napoli. Certo, i partenopei sono rimasti fermi mentre le altre si sono rinforzate e quindi ora spero che Ancelotti voglia fare la sua squadra perchè questa è quella di Sarri”.

ASPETTATIVE “Mi aspettavo questo, speravo di andare più avanti in Coppa per vedere una squadra sempre più europea ma col PSG in Champions si è comunque vista l’esperienza internazionale di Ancelotti. Ripeto, il Napoli è arrivato stanco per la sua rosa striminzita. A marzo anche negli anni scorsi la squadra è crollata. La rosa è ristretta e il centrocampo ora è cotto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy