Napoli, Fedele: “Rendimento sotto le aspettative. Insigne, addio possibile”

Napoli, Fedele: “Rendimento sotto le aspettative. Insigne, addio possibile”

Le parole dell’agente

di Redazione ITASportPress

Il Napoli si avvia a concludere una stagione complicata. L’agente di mercato Enrico Fedele ha parlato del momento degli azzurri, tirando le somme del 2018/19. Queste le sue parole a Radio Montecarlo Sport: “Il rendimento in campionato non ha rispettato le aspettative. L’arrivo di Ancelotti, qualche errore di comunicazione da parte del club e qualche pretesa dei tifosi hanno spinto a volere tanto dal Napoli. Si pensava che il CR7 del Napoli potesse essere Ancelotti, si credeva che il tecnico potesse essere trainante anche sul mercato. Invece gli allenatori incidono, ma non vanno in campo. Dopo il k.o. contro la Sampdoria, ha cambiato gioco optando per il 4-4-2 che non è nelle corde del Napoli. L’errore più grave è aver perso Hamsik, ci può anche stare visti i termini economici dell’affare ma un altro errore è stato non sostituirlo. E’ andato via il capitano, ma il club sapeva di poter arrivare comunque secondo o terzo in campionato”, le sue parole.

INSIGNE “Se può salutare Napoli in estate? Secondo me sì, può essere ceduto. Non arriveranno però offerte da cento milioni di euro come vorrebbe il Napoli, secondo me si può arrivare a quota 90 milioni inserendo qualche contropartita tecnica. Idillio finito? Napoli è madre e matrigna, l’ha fatto non solo con lui. Prima è capitato a Cannavaro, Taglialatela e ad altri ragazzi. Insigne ha cambiato procuratore, ha preso un grande intermediario che vanta grandi capacità nelle trattative con i grandi club”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy