Napoli, de Magistris: “Subito un torto continuo. Gara condizionata e cori vergognosi”

“Si è aggiunta la beffa di opinionisti che sono riusciti a vedere un’altra partita raccontando una storia che non esiste”

di Redazione ITASportPress

La sconfitta contro la Juventus nella semifinale d’andata di Coppa Italia, ha lasciato l’amaro in bocca non solo al Napoli, ma anche al sindaco della città partenopea Luigi de Magistris. Il primo cittadino del capoluogo campano ha commentato anche l’arbitraggio dell’arbitro Valeri; queste le dichiarazioni rilasciate tramite il suo ufficio stampa: “Oggi parlo da tifoso. Come uno dei milioni di napoletani innamorato della maglia azzurra. Ieri a Torino abbiamo subito un torto continuo, senza fine, una gara costellata e condizionata da continui torti arbitrali ed il tutto condito da cori vergognosi contro la città. Oggi sono solo uno dei tifosi incazzati, perché al danno di rigori dati e non dati si è aggiunta la beffa di opinionisti che sono riusciti a vedere un’altra partita raccontando una storia che non esiste. Una vergogna nella vergogna, ma non bisogna mollare. Per noi napoletani è sempre tutto più difficile. Ci attendono due sfide importanti, Roma e Real. Forza ragazzi!!Dobbiamo essere più forti di loro e di chi insulta, di chi dirige male e racconta peggio. Difendiamo la Città e andiamo a vincere ! ! Forza Napoli !!!”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per seguirci su Twitter

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. alex67s_26 - 4 anni fa

    Caro sindaco/tifoso, io sono un tifoso quasi 50enne della Juventus e ieri ho visto la partita. l’unica cosa con cui posso concordare con lei è il fatto dei cori contro la città di Napoli. Purtroppo finché non si mette ordine alle curve (di tutta Italia, non solo quella di Torino) e si cambia culturalmente su questo si potranno dare multe e chiusure delle curve ma non si risolvono i problemi. Poi in primis sono le persone in auge come lei, sig. sindaco, che nel trasformarsi da sindaco a tifoso, aizzano proprio quei tifosi più “caldi”, non possono poi nella veste di sindaco lamentarsi che la vostra città viene presa di mira. Lei può senz’altro essere un tifoso della sua squadra ma dovrebbe non esternare certi concetti da pseudo tifoso in veste di sindaco. Poi per quanto riguarda la partita mi permetto di dire che se quello su Albiol davvero fosse rigore magari lo era anche quello di Strinic su Dybala al minuto 8 che credo sarebbe stato molto più determinante sul proseguo della partita dovendo il Napoli già scoprirsi da subito. Ma come lei ben sa, con il se e con il ma non si va lontano. A parte questi episodi, le chiedo quanti tiri in porta ha fatto il Napoli nel primo tempo e quanti la Juve?? E nel secondo tempo in base alle statistiche della partita il Napoli non ha tirato in porta una sola volta. Parli con De Laurentiis e con Sarri per capire come mai contro le piccole perdono tanti punti dove la Juventus riesce a vincerle??? Lei fa autocritica ad un campione come Reina che sul 2-1 buca completamente la palla e poi alza le braccia per lamentarsi, di che che cosa poi mi chiedo??? Facesse più autocritica anziché attaccarsi agli errori perché non è la prima volta che Reina si mostra non all’altezza del campione che secondo me è.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. trentaquattro e oltre - 4 anni fa

    Non facciamola tanto lunga: parliamo di calcio. Nel 1° tempo, equilibrato, la Juve ha cercato di non prendere gol. Preso il gol (in fuorigioco), il Napoli non ha più visto palla. Se poi definiscono “vergognoso” l’arbitraggio che assegna due rigori su tre, allora si capisce anche l’andamento delle partite col Real e l’Atalanta, cioè questi credono di essere una grande…Ma si sa, i perdenti una scusa la trovano SEMPRE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dimauroant_485 - 4 anni fa

    almeno il sindaco di napoli dovrebbe distinguersi, dando l’esempio e accettando che la Juventus ha into perchè più forte. E’ semplicemente volgare distorcere la realtà. Il napoli non ha subito torti ha perso perchè inferiore calcisticamente alla Juventus.
    E’ gente come lei che fomenta odio. Vergogna!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy