Germania sul velluto, tris alla Slovacchia: Italia o Spagna nel cammino dei tedeschi

Rivivi la web cronaca del match valevole per gli ottavi di finale di Euro 2016

di Redazione ITASportPress

Tutto facile per la Germania che a Lille regola la Slovacchia con un netto 3-0 nel match valevole per gli ottavi di finale di Euro 2016. Fin dalle prime battute i tedeschi mettono le cose in chiaro e passano in vantaggio dopo 8 minuti grazie a Boateng, alla prima gioia in Nazionale, che al volo da fuori area trova la rete del vantaggio. I tedeschi aumentano la pressione e usufruiscono di un calcio di rigore decretato dall’arbitro polacco di Marciniak che vede una spinta di Skrtel in piena area di rigore. Dal dischetto, però, Oezil si fa ipnotizzare da Kozacik. Questo episodio scuote la squadra di Kozak che va vicinissima al goal del pari con un colpo di testa di Kucka, ma Neuer si esalta sul centrocampista del Milan alzando in calcio d’angolo. Sul finire del primo tempo, al 43′, arriva il raddoppio di Gomez, che non sbaglia da due passi. Nella ripresa arriva il punto esclamativo di Draxler, per distacco il migliore in campo: girata al volo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nel finale Kroos sfiora il poker, ma sbaglia un rigore in movimento. Termina, quindi, il torneo per Hamsik e compagni, che hanno dovuto fronteggiare una squadra tutt’altro che alla portata.

Adesso, la formazione di Loew aspetta ai quarti di finale la vincente di Italia-Spagna.

MARCATORI: 8′ Boateng (G), 43′ Gomez (G), 63′ Draxler (G)

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng (72′ Howedes), Hummels, Hector; Khedira (76′ Schweinsteiger), Kroos; Mueller, Oezil, Draxler (72′ Podolski); Gomez.

Commissario tecnico: Joachim Loew

SLOVACCHIA (4-5-1): Kozacik; Pekarik, Skrtel, Durica, Gyomber (84′ Salata); Kucka, Hrosovsky, Skriniar, Hamsik, Weiss (46′ Gregus); Duris (64′ Sestak).

Commissario tecnico: Jan Kozak

ARBITRO: Szymon Marciniak (POL)

AMMONITI: 13′ Skrtel (G), 46′ Kimmich (G), 67′ Hummels (G), 90’+1 Kucka (S)

RECUPERO: 1′-2′

STADIO: Stade Pierre Mauroy, Lille Métropol

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy