Palermo, Boscaglia: “Catania rivale storica, vogliamo sopraffarli e vincere il derby”

Il tecnico rosanero presenta la sfida di domani alle 21 contro il Catania

di Redazione ITASportPress

Palermo-Catania accende la Sicilia, una sfida che entrambe le squadre vogliono vincere per regalare una soddisfazione ai tifosi. Nella conferenza pre-partita di mister Roberto Boscaglia, la presentazione della gara di domani sera alle 21 e la condizione della squadra rosanero. ”A Catanzaro ho visto un grandissimo carattere quando eravamo anche in inferiorità numerica. Crescono l’autostima e la fiducia in sé stessi e la rabbia, utili per fare risultato. Il derby della mia terra rappresenta tanto e rappresenta quello che da bambino guardavo con emozione. Inoltre rappresenta il dominio regionale. Domani daremo tutto, mi aspetto dai ragazzi una prova di carattere come quella che ho visto a Catanzaro dal punto di vista emozionale. In più sappiamo che è un derby, rappresentiamo Palermo contro la rivale storica. Sono fiducioso dei passa avanti della squadra e sono certo che qualcosa dal punto di vista dell’atteggiamento è cambiato e questo ti porta a pensare che la squadra ha gli attributi. La classifica non ci appartiene, possiamo mettere tutti in difficoltà. Al Ceravolo quando eravamo in 11 abbiamo dominato il Catanzaro. Ho visto una squadra sia compatta che aggressiva per lunghi tratti della partita. Stiamo iniziando a capire molte cose, pur non avendo mai la squadra al completo per vari motivi. Domani con il Catania gli aspetti tecnici sono secondari. Deve fare la differenza la voglia di sopraffare sportivamente l’avversario. Loro sono un’ottima squadra ben guidata, dobbiamo essere consapevoli che è una partita che volendo può essere alla nostra portata e possiamo fare nostra. Bisogna avere equilibrio e foga agonistica dimostrando a tutti che siamo sul pezzo. La mancanza del pubblico disturba tantissimo e dispiace non avere i nostri tifosi ma loro ci sono e trepidano per noi fuori dallo stadio. Formazione? Perdiamo Crivello e Broh ma recuperiamo qualcuno. Bisogna pensare ad avere un atteggiamento positivo lottando su ogni palla. Gli attaccanti non hanno segnato ma interesse vincere va bene anche il gol dei difensori. Noi abbiamo giocato sempre in trasferta a parte la gara con l’Avellino, quindi bisogna dare delle attenuanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy