Palermo, Zamparini: “Noi in Serie A? Sconcertato da richieste Procura. Due punti meno al Parma…”

Palermo, Zamparini: “Noi in Serie A? Sconcertato da richieste Procura. Due punti meno al Parma…”

Il patron rosanero ha fatto il punto sul prossimo campionato e sul mercato

di Redazione ITASportPress

Il Palermo si prepara al nuovo campionato di Serie B su quel di Sappada. Nella località di montagna friulana da qualche giorno c’è anche il patron Maurizio Zamparini che ha parlato in mattinata ai giornalisti presenti: “Con Tedino abbiamo parlato e mi ha fatto piacere, quest’anno è diverso con la squadra che sta facendo gruppo. Dal punto di vista amministrativo saremo i migliori, stiamo facendo cassa e con due cessioni abbiamo già incassato 15 milioni anche se la procura diceva che tutta la squadra vale 17 milioni. Serie A? Sono rimasto sconcertato per le richieste della Procura, due punti sono pochi altrimenti meglio non fare nulla. Ripartiamo dalla squadra che sta facendo Foschi, se l’avessimo avuto l’anno scorso saremmo in A davanti all’Empoli. – continua Zamparini come riporta Tuttopalermo.net parlando del mercato – Rispoli vuole andare via e lo accontenteremo a meno di non essere ripescati in Serie A, in quel caso cambierebbero molte cose. Rajkovic e Struna vogliono andare via, arriveranno altri giocatori forti. Trajkovski invece non ha richieste al momento e in B può fare la differenza. Cessione societaria? Sto vendendo la società con un organico competitivo, con una squadra forte. Parlo con 3-4 cordate, alcune sono anche italiane. Stanno aspettando le decisioni della Procura. Sono spaventati, sanno cosa è l’Italia. Adesso servono gli stranieri. Servono 30 milioni cash e il resto sono tutte garanzie”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy