Real Madrid, Mendy svela: “Mi dissero che la mia carriera era finita. Sono stato sulla sedia a rotelle molto tempo”

Parla l’esterno del Real Madrid

di Redazione ITASportPress

Si avvicina la sfida di Champions League tra Real Madrid ed Atalanta, il terzino dei Blancos Ferland Mendy ha parlato ai canali della UEFA a poche ore dal grande match: “Sappiamo che l’Atalanta è una squadra che gioca bene e segna molto, mi aspetto una bella partita anche se difficile e per vincere dovremo giocare al meglio. Non sono arrivati agli ottavi di Champions per caso. Zidane? Essere allenato da una leggenda come lui è un onore, trasmette carisma e mi dà tanti consigli”. Il difensore poi racconta un toccante retroscena: “Al PSG ho trascorso sette anni, ma prima di entrare nell’academy mi sono infortunato e mi sono dovuto operare all’anca. Sono stato due o tre mesi ricoverato per questo motivo con il medico che mi disse che per me la carriera nel calcio era finita, si parlava anche di un’amputazione della gamba e ho passato molto tempo sulla sedia a rotelle. Ho dovuto imparare nuovamente a camminare, ma non ho mai abbandonato il sogno di tornare a giocare”.

Mendy, getty
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy