Serie C, le 27 ipotetiche partecipanti ai playoff. La posizione complicata del Catania

Serie C, le 27 ipotetiche partecipanti ai playoff. La posizione complicata del Catania

In attesa degli sviluppi dal Consiglio Federale aumentano le probabilità che si torni a giocare

di Redazione ITASportPress
pallone serie C

C’è grande attesa tra i club di Lega Pro se si tornerà a giocare e concludere la stagione disputando playoff e playout, ovviamente nel rispetto del protocollo. E’ una precisa volontà della Figc che ha sconfessato il presidente della Lega Pro Ghirelli che invece propendeva per chiudere il torneo sostenuto da 52 dei 60 club di terza serie. La proposta della Lega Pro è di mandare in B le prime tre in classifica: Monza, Vicenza e Reggina. Ai playoff verrà come sempre scritta la quarta promozione. Come riporta la Gazzetta dello Sport, il Direttivo non lo dice ufficialmente, ma fa sottintendere che qualche club potrebbe non riuscire a partecipare: lo deciderà la Figc se consentire questa rinuncia senza conseguenze. La stessa Figc dovrà poi chiarire la formula, che è di 28 squadre: quelle piazzate dal secondo al decimo posto in ogni girone, più la vincente della Coppa Italia. A proposito di questa, l’intenzione è quella di far giocare la finale tra Juventus U23 (decima nel girone A) e Ternana (quinta nel C): la vincente oggi è già nei playoff (ma li farebbe in posizione privilegiata, come se fosse arrivata terza, facendo scalare la graduatoria) e consentirà all’undicesima di entrare (Pistoiese o Vibonese saranno così la 28esima). Ecco le altre 27 ipotetiche partecipanti: Carrarese, Renate, Pontedera, Siena (in caso di penalizzazione perde 3 posizioni), Alessandria, AlbinoLeffe, Novara, Arezzo e Juventus U23 nel girone A; Reggiana, Carpi, Sudtirol, Feralpisalò, Padova, Piacenza, Modena, Triestina e Fermana nel B; Bari, Monopoli, Potenza, Ternana, Catania (la penalizzazione qui non inciderà), Catanzaro, Teramo, Francavilla e Avellino nel C. Va detto che molte squadre hanno una partita in meno, quindi la Figc deve chiarire se si congela la classifica o se si fa la media punti (la Samb per esempio supererebbe la Fermana nel girone B). La stessa Figc potrebbe anche varare una formula più slim, con meno squadre e un’eliminazione diretta fino alla finale e qualche turno saltato per le seconde e le terze. Lo scenario è aperto.

Catania
Getty Images

CATANIA  – Merita una riflessione a parte il Catania ieri deferito per il mancato pagamento degli emolumenti di gennaio e febbraio. Oggi dovrebbe arrivare la prima risposta del Tribunale al quale la Procura aveva chiesto la nomina di commissari straordinari per gestire la grave situazione debitoria del Catania, ipotizzando anche il fallimento. L’inserimento della cordata, rappresentata dal segretario generale della Fidal, Fabio Pagliara, e dall’ex allenatore rossazzurro, Maurizio Pellegrino, dà speranze a una città che non vuole ripartire dai dilettanti. Il comitato per l’acquisizione delle quote, costituitosi in Spa, è disposto a versare subito un milione facendosi carico negli anni successivi di 54 milioni di debiti. Tre le soluzioni: fallimento, cessione alla cordata col beneplacito del tribunale, o, viste le scadenze di tasse e iscrizione prorogate dalla Lega, il mantenimento dell’attuale proprietà che deve correre contro il tempo per rispettare alcune scadenze.

UNA DONNA VIP IN GIRO PER CATANIA RINGRAZIA I TIFOSI

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy