Spezia, Italiano: “Secondo tempo da cancellare. Non eravamo fenomeni contro il Milan ma adesso…”

Dopo la lunga euforia post-Milan lo Spezia torna sulla terra, prende tre schiaffi dalla Fiorentina che si rilancia nella corsa salvezza

di Redazione ITASportPress

Lo Spezia perde nettamente la sfida di Firenze e il tecnico delle Aquile Vincenzo Italiano non è contento della prestazione della sua squadra specie nel secondo tempo. Ai microfoni di Sky l’analisi del match: “Il primo tempo è stato giocato benissimo da noi anche se dovevamo sfruttare meglio quelle tre-quattro situazioni che abbiamo costruito. Se lasci vive squadre così forti, che individualmente hanno qualcosa in più di noi, rischi di subire gol. Ci è mancata la concretezza stasera nel primo tempo e nel calcio se sbagli paghi. Quest’anno abbiamo avuto tanti alti e bassi, per me oggi abbiamo giocato bene anche se il risultato non è all’altezza. Nel secondo invece no, e con loro che dietro sono forti e strutturati, oltre che esperti, va a complicarsi tutto. Non eravamo fenomeni in precedenza, ora non ci dobbiamo abbattere. Sappiamo quale sia il nostro percorso. Contro il Milan il primo tempo dice che siamo partiti come abbiamo finito oggi, mettendo sotto la Fiorentina. Ogni partita è diversa, oggi li abbiamo tenuti dentro il match e loro hanno trovato un guizzo, una giocata, con cui sono andati a segnare il primo gol. Cercheremo di lavorare per rimuovere questi alti e bassi, stiamo maturando anche per evitare questo. Stasera avremmo pure potuto vincerla se l’avessimo sbloccata nel primo tempo purtroppo è andata diversamente. Però vedere una neo-promossa che viene a Firenze a fare la partita è un merito. Questa è la strada, che ci sta dando frutti. Se gli avversari sono più bravi, ci adeguiamo”.

 

(Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy