ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

RICORDI

Sterling e il messaggio d’amore per… il Liverpool: “Deluso da come ho lasciato il club”

Sterling (getty images)

L'attaccante inglese ora al Mancheter City ricorda un momento particolare della sua carriera

Redazione ITASportPress

Era l'estate del 2015 quando, per la cifra di circa 50 milioni di sterline, Raheem Sterling passava dal Liverpool, squadra che lo aveva lanciato nei più importanti palcoscenici del calcio internazionale, al Manchester City, squadra con la quale ha poi vinto ogni titolo possibile. Eppure, sebbene la carriera dell'inglese sia stata un crescendo, quel trasferimento, in un certo senso, fa ancora male.

Lo ha confermato lo stesso attaccante ai microfoni di Sky Sports. Ripercorrendo alcune tappe della sua vita di campo ed extra terreno di gioco, Sterling ha ammesso di essere rimasto deluso del modo in cui ha lasciato Anfield.

MODALITA' - All'inizio del 2015 era nata una disputa con la società Reds sul rinnovo di contratto di Sterling e pochi mesi dopo, in estate, il giocatore si trasferì ai rivali del Manchester City: "A volte devi sapere cosa vuoi. La tua carriera è breve, non sai davvero cosa accadrà. A volte prendiamo delle decisioni e potrebbero non essere quelle giuste. A volte, va per il meglio. L'unica cosa che dirò sul mio addio al Liverpool è che il modo in cui è andata è stata la cosa che mi ha deluso in assoluto. Ma a parte questo, fino ad ora è andata tutto bene", ha raccontato Sterling.

LEGAME - "All'epoca mi sentivo come se le mie ambizioni e le ambizioni del Liverpool non fossero davvero allineate. Il modo in cui è andata avanti è l'unica delusione che ho del mio rapporto con il club. Ero giovane e loro hanno investito molto su di me. Hanno avuto un ruolo importante nella mia vita. Tengo molto al Liverpool e mia figlia vive ancora in quella città. Ci sono persone care a Liverpool. Quando qualcuno mi chiede come è Anfield rispondo sempre che quando c'erano partite importante contro United e City per esempio era come se il pubblico funzionasse come un superpotere. È uno stadio davvero speciale".

 Sterling (getty images)
tutte le notizie di