Torino, N’Koulou: “Mihajlovic? Mazzarri ci ascolta di più…”

Torino, N’Koulou: “Mihajlovic? Mazzarri ci ascolta di più…”

Parla il difensore camerunese, rivelazione della stagione granata

di Redazione ITASportPress
N'Koulou

Da acquisto-scommessa e da oggetto di ironie fin troppo facili, a punto fermo. E possibile uomo-mercato. Nicolas N’Koulou è la rivelazione della stagione del Torino. Con Mihajlovic prima e Mazzarri poi, un posto da titolare nella difesa granata per il centrale camerunese c’è sempre: mai una partita saltata e pure due gol.

Anche per questo, dopo gli anni di Lione, il futuro potrebbe riportare N’Koulou in una big: “Se il Toro mi riscatterà? Per abitudine, faccio un passo alla volta, perché so che le cose possono cambiare. Fin qui, però, tutto bene: ora sono concentrato sul progetto di portare la squadra in Europa” ha detto il difensore in un’intervista a La Stampa.

La riconoscenza verso i granata, che hanno avuto fiducia in lui dopo l’ultima annata difficile con l’OL, è palpabile: “Temevo un po’ l’esperienza italiana, perché non ero mai uscito dalla Francia e non sapevo cosa avrei trovato. È stata una sorpresa gradevole, anche umana. Qui ho ritrovato il piacere di giocare: mi sentivo obbligato a restituire la fiducia ricevuta da club e allenatori”.

Messi in guardia i compagni sul derby (“La Juve non è solo Higuain: il Napoli è più seducente, ma i bianconeri sono una squadra solida, completa, rodata e matura”), N’Koulou si sofferma poi su cosa sia cambiato dopo il passaggio di consegne in panchina: “Mazzarri è più puntiglioso di Mihajlovic, con lui c’è anche più feedback: ci ascolta di più, noi calciatori non siamo qui solo per ricevere indicazioni”.

Il Torino premia il suo piccolo tifoso

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy