Trapani, imprenditore romano Pellino pronto a rilevare la società di Petroni

Pellinoè anche proprietario della compagnia aerea Air Vallée. Fabio Petroni riflette

di Redazione ITASportPress

C’è una svolta per l’acquisizione del Trapani Calcio. Si è fatto avanti l’imprenditore cinquantenne romano, Gianluca Pellino, attivo nel settore dell’energia, che ha lanciato l’assalto al gruppo Petroni.  Intervistato da trapanigranata.it, Pellino spiega lo stato delle trattative: dalla nascita alla controproposta, fino ad arrivare alle sue idee sul futuro trapanese.

L’INTERESSE

«È vero che sono interessato all’acquisto del Trapani, ma ancora non ho ricevuto alcuna risposta dall’offerta avanzata a Fabio Petroni. Sono in contatto con lui dal 24 agosto e l’ho incontrato il primo settembre con documenti ricevuti che da mia indagine attestano che la società ha oltre 4 milioni e 800mila euro di debiti». 

L’OFFERTA E LA CONTROFFERTA

«Giovedi mattina, tramite l’avvocato Anna Rossi e il notaio Saverio Camilleri, ho ricevuto l’offerta di vendita con richiesta di 200 mila euro all’atto della firma e 450 mila euro dai diritti lega. A tale proposta ho risposto nel pomeriggio con una controfferta che comprende 200 mila euro garantiti dalla lega, già esigibili, l’impegno dello svincolo della fideiussione da 800 mila euro legata ai saldi degli stipendi, costata 400 mila euro ad Alivision, e di quella da 350 mila euro della stagione appena partita. Mi impegnerei anche a pagare tutti i debiti. La mia offerta è valida entro lunedì 14 settembre perché organizzare la squadra, il mercato e l’organigramma richiede del tempo».

IL PROGETTO

«Al primo di settembre ho portato con me già il mio staff: Gianluca Torma come direttore sportivo e Oberdan Biagioni nella veste di allenatore. Il calcio fa parte del sociale e, quindi, dello sviluppo nell’ambito del territorio. Trapani è una delle parti più belle al mondo e per questo organizzeremo tante partite amichevoli con tutta l’Europa. Porteremo grosse società a giocare a Trapani e ciò svilupperà il turismo che è l’anima del commercio per quella città». 

Nei prossimi giorni si capirà se questo di Pellino potrebbe essere l’affare giusto per rilanciare il Trapani calcio.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy