Karnezis, l’agente: “A Napoli è felice, la sua famiglia viva per miracolo in estate”

Karnezis, l’agente: “A Napoli è felice, la sua famiglia viva per miracolo in estate”

L’agente dell’estremo difensore azzurro ha parlato del suo ambientamento e della tragedia sfiorata in Grecia la scorsa estate

di Redazione ITASportPress

Uno degli acquisti della scorsa estate è stato il portiere greco, Orestis Karnezis, arrivato dall’Udinese insieme ad Alex Meret in un affare complessivo da 30 milioni di euro. L’estremo difensore, dopo un inizio altalenante, che ha portato la società a puntare anche su un altro portiere di esperienza come Ospina, ora sembra essersi ambientato e proprio a Udine è stato autore di una buona prova, con un grande intervento su Lasagna. Del suo ambientamento e di tanto altro ha parlato l’agente di Karnezis, Vassilis Panagiotakis, intervenuto ai microfoni di Radio Marte:

L’ambientamento: “Orestis è molto felice della città, della squadra, del rapporto con De Laurentiis, Giuntoli, Ancelotti e il preparatore dei portieri Nista. Quando si arriva a Napoli si capisce subito che si entra a far parte di una squadra molto importante, non solo a livello nazionale ma a livello mondiale“.

Alternanza con Ospina: “Lui rispetta tutte le scelte dell’allenatore come ha sempre fatto anche in passato con gli altri allenatori. Sicuramente è felice del minutaggio che gli è stato concesso fino ad ora. Ha un ottimo rapporto con Ospina, i due si rispettano a vicenda, e con tutti gli altri azzurri“.

Giorni difficili: “Appena arrivato a Napoli ha vissuto un momento molto duro, specie nei giorni delle prime amichevoli, nel giro di una settimana ha perso un caro familiare, poi ricorderete quell’incendio di luglio in Grecia, beh quell’incendio colpì anche la sua abitazione, e sua moglie e i suoi figli si sono salvati per un pelo uscendo di casa 5 minuti prima che le fiamme la avvolgessero. Sono stati giorni molto difficili ma, nonostante ciò, non ha saltato neanche un giorno di allenamento per rispettare il contratto appena firmato con il club azzurro. Non ha detto nulla a nessuno perché è un grandissimo professionista, e anch’io sono molto orgoglioso di averlo come assistito“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy