“Un Goal per la Solidarietà”, sport e spettacolo in rete per una buona causa

“Un Goal per la Solidarietà”, sport e spettacolo in rete per una buona causa

Grande successo per il quadrangolare di beneficenza organizzato da Italia Eventi di Luca Napoli. “Massimino” stracolmo. Tanti i personaggi noti presenti alla manifestazione. Raffaella Fico: “Onorata di essere la madrina”.

di Redazione ITASportPress

Mattinata di sport e sorrisi al “Massimino”. In scena l’undicesima edizione di “Un Goal per la Solidarietà -Trofeo Ecogruppo Italia”, quadrangolare di beneficenza, organizzato da Italia Eventi. Significativa cornice di pubblico. Tribuna A e tribuna B gremite. I ragazzi delle scuole di Catania sono stati i veri protagonisti dagli spalti, pronti a sottolineare, con euforia ed entusiasmo, le gesta professionali o esilaranti dei beniamini in campo.

Tanti, infatti, i personaggi noti che si sono avvicendati sul rettangolo verde, animati da una buona causa. Dai comici catanesi come Marco Mazzaglia e Davide Simone Vinci, a Fabrizio Fontana, il “Capitan Ventosa” di Striscia la Notizia, che ha alternato alle gesta atletiche, simpatici siparietti, distraendo, e non poco, compagni di squadra e avversari. Presenti anche Aldo Palmeri, ex tronista di Uomini e Donne, e Alessandro Calabresi, partecipante all’ultima edizione del Grande Fratello. Applausi chiassosi, carichi di apprezzamento, inoltre, hanno accompagnato l’ingresso in campo di ex giocatori del Catania, quali Gionatha Spinesi, Peppe Mascara, Orazio Russo, Davide Baiocco, Armando Pantanelli e Giuseppe Colucci, eterne bandiere e colonne portanti della compagine rossazzurra tra la Serie B e la Serie A.

13221739_1251143691580482_9215305413099187687_n

Tra gli ospiti d’eccezione anche Deborah Iurato, terza classificata al Festival di Sanremo 2016, e direttamente da Uomini e Donne il corteggiatore Fabio Ferrara. Madrina della manifestazione: la showgirl Raffaella Fico, che ai microfoni di Itasportpress.it ha affermato: “Quando si tratta di iniziative sociali sono sempre la prima a scendere in campo. Faccio i miei complimenti a Luca Napoli che ha organizzato l’evento. Ne sono onorata e felicissima. È la prima volta che metto piede in un rettangolo di gioco ed è un’emozione fortissima. Sentire il calore del pubblico catanese, poi, è meraviglioso. Mi sento una di voi”.

Gol, svarioni, contrasti amichevoli e qualche rigore sbagliato: cronaca di match da un quarto d’ora, in cui si sono affrontati la Nazionale Artisti Tv e Stelle dello Sport, Dream Team, la Nazionale dei giornalisti e le All Stars Siciliane. Il tutto condito dall’intento benefico della manifestazione. Il ricavato dai biglietti sarà, infatti, destinato alle famiglie catanesi con gravi problemi sociali ed economici, e all’Associazione Conto Alla Rovescia, che si occupa di malattie esostosanti. A trionfare, pertanto, la solidarietà, alla cui vittoria hanno contribuito in tanti, sia fuori che dentro al campo.

C13

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy