Cacciatore, la moglie: “Mio marito è un tipo tranquillo, anche se combina più guai dei figli”

Cacciatore, la moglie: “Mio marito è un tipo tranquillo, anche se combina più guai dei figli”

“Dovrebbe cucinare perché a me non piace proprio, infatti ogni tanto andiamo a cena da Cracco o Cannavacciulo”

di Redazione ITASportPress

Fabrizio Cacciatore recentemente è finito al centro dell’informazione sportiva italiana per il gesto delle manette durante la partita contro la Juventus che ha avuto come conseguenza il cartellino rosso e due giornate di squalifica. Elenora Battistelli, moglie del difensore del Chievo Verona, racconta così, ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com, lati del marito che nulla hanno a che fare con il calcio: “Mio marito è un tipo tranquillo e cerca sempre di non mischiare il lavoro con la vita familiare. Con Melissa (cinque anni) e Matilde (sette anni) è un padre molto premuroso ed attento, ma soprattutto gioca molto con loro, tanto che a volte mi sembra di avere tre bambini e lui è il combina guai numero uno. A Verona ci troviamo molto bene, siamo qui da ormai cinque anni, la città e meravigliosa e nei nostri progetti c’è l’idea di stabilirci proprio qui, però per quanto riguarda il futuro di Fabrizio non lo sappiamo ancora, io gli auguro di rimanere all’interno del mondo calcistico, per ora ha aperto un negozio di abbigliamento a Torino, magari si butta nel campo della moda chissà. Cucina? E’ appassionato di programmi televisivi in generale di cucina, ma guarda solo senza sperimentare (ride, ndr) cosa che invece dovrebbe fare, perché a me cucinare non piace proprio, infatti ogni tanto andiamo a cena da Cracco o Cannavacciulo. Il progetto del 2018 è abbastanza importante, in quanto stiamo pensando di allargare la famiglia, sperando che dopo due principesse arrivi un maschietto che segua le orme del papà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy