Thais, rottura con Baccaglini: “Amo Palermo, non potrei mettermi con un catanese”

Thais, rottura con Baccaglini: “Amo Palermo, non potrei mettermi con un catanese”

“Oggi non posso parlare male di Paul. Non c’è dolore per questa fine, ma speranza per un nuovo inizio”

di Redazione ITASportPress

“Risposta ai curiosi… No, non sono più fidanzata. Da un po’…”. Attraverso Instagram, la showgirl brasiliana Thais ha annunciato la rottura con Paul Baccaglini, che da marzo a luglio 2017 è stato presidente del Palermo. L’ex velina di “Striscia La Notizia”, che aveva conosciuto a Mediaset l’imprenditore statunitense naturalizzato italiano, ha spiegato i motivi della rottura del fidanzamento durante un’intervista a Palermo Today: “E’ stata una scelta ragionata da entrambi. Ne abbiamo parlato insieme tante volte e abbiamo capito che, alla fine, lasciarsi era la scelta migliore per entrambi. Non ci siamo fatti cattiverie, mai. Neppure ora. Perché il nostro rapporto non è mai stato un rapporto di sofferenze. Quindi adesso c’è il dispiacere, ma non il dolore. Soffri per la fine di una storia se una persona ti fa del male, ma noi non ce ne siamo mai fatti. Mi chiese di sposarlo in Brasile. Dopo un anno dalla proposta, però, il sì non era ancora in vista. Noi siamo stati tanto tempo insieme, quasi otto anni, e non credo sia un caso quando si parla della crisi del settimo anno. Dopo che stai per tanto tempo con qualcuno, lo stimolo ad andare avanti te lo dà ciò che insieme avete costruito, che sia una casa, che sia un figlio. E tra noi questo non c’era. Due mesi fa ho desiderato che il nuovo anno avesse prospettive migliori. E’ a Milano che tutto è iniziato. Ritornare alle mie origini mi ha dato il coraggio. Oggi non posso parlare male di Paul. Non c’è dolore per questa fine, ma speranza per un nuovo inizio. Lui mi ha aiutato a crescere mia figlia e questo non posso dimenticarlo. Dopo l’annuncio sui social network, non mi è arrivato un solo messaggio brutto. Tantissimi ragazzi mi hanno scritto per candidarsi come prossimi fidanzati. ‘Io sono il siciliano più bello’, mi hanno scritto. E io ormai i siciliani li riconosco: in loro c’è tanto buonumore, come per noi brasiliani, ed è questo che mi ha fatto innamorare sin dal primo istante di Palermo. Che dire, allora: i casting sono aperti. Mi hanno scritto in molti da Catania, ma non so se potrei mai fare questo a Paul”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy