Comitato salva Trapani, avv. Castelli a ISP: “Petroni faccia un passo indietro ma restano solo 24 ore di tempo”

Comitato salva Trapani, avv. Castelli a ISP: “Petroni faccia un passo indietro ma restano solo 24 ore di tempo”

Il comitato “C’è chi il Trapani lo ama” rappresenta i tifosi trapanesi.

di Redazione ITASportPress

Ore contate a Trapani per il gruppo Petroni, sodalizio proprietario del club granata non più gradito dai tifosi dopo l’amara retrocessione in Serie C. A tentare di rilevare la società ci sono alcuni imprenditori trapanesi del Comitato “C’è chi il Trapani lo ama”, rappresentato dall’avv. Carmelo Castelli. Ai microfoni di Itasportpress.it, il legale spiega quali sono le operazioni in corso per acquisire le quote del club granata dopo che il comitato ha presentato una manifestazione di interesse. “Come comitato cittadino che ha a cuore le sorti del Trapani Calcio, di nuovo c’è che stiamo mantenendo un profilo molto basso ma si sta lavorando con il tessuto cittadino per formare un gruppo di imprenditori che hanno voglia di prendersi il Trapani. Non sarà azionariato diffuso anche se prevediamo una partecipazione minima e simbolica di tifosi ma non come azionariato popolare. Ci sono incontri continui in città e gli imprenditori interessati sono circa 15. Sappiamo che la situazione al Trapani Calcio è al collasso e ogni ora che passa rende tutto più complicato a pochi giorni dall’avvio del campionato di Serie C, ma noi ci siamo. Petroni non facilita l’operazione di vendita del club alla nostra cordata, ma va avanti con comunicati e la soluzione si allontana. Se Petroni farà un passo indietro, il Comitato farà un passo avanti ma non c’è più tempo e abbiamo fissato una deadline: massimo entro giovedì 16 per chiudere questa operazione. Oltre queste 48 ore non si potrà andare. Io sono fiducioso”.

IL SELFIE HOT DI UN EX DI VIERI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy