Foggia, incredibile: club in vendita al prezzo simbolico di un euro

Foggia, incredibile: club in vendita al prezzo simbolico di un euro

La famiglia Sannella annuncia la volontà di cedere la società rossonera. E il tempo stringe: entro il 24 giugno bisogna iscriversi al campionato di C

di Redazione ITASportPress
Foggia

Il Foggia ripartirà dalla Serie C, avendo raggiunto il terzultimo posto al termine della regular season dello scorso campionato cadetto. Eppure ad un certo punto sembrava che i rossoneri dovessero giocare i playout, con il Palermo retrocesso direttamente e quindi il club pugliese che saliva di una posizione nella classifica finale. Il Foggia ha combattuto con i tribunali per avere la possibilità che il nuovo ribaltone con i rosanero a metà graduatoria con 20 punti di penalizzazione non fosse considerato valido, ma i vari ricorsi sono stati respinti e per questo ripartirà dalla Lega Pro.

I problemi però non riguardano solo la categoria di appartenenza. Infatti, la famiglia Sannella proprietaria della società ha deciso di metterla in vendita, stabilendo il prezzo di un euro simbolico per i soggetti interessati. Qualcuno c’è, come ha sottolineato nella nota il club sul proprio sito ufficiale, ma bisogna procedere velocemente perché entro il 24 giugno bisognerà formalizzare l’iscrizione al campionato.

Ecco il comunicato ufficiale per intero, in cui si parla anche dello scandalo avvenuto in Serie B:

“In relazione alle notizie di stampa di recente pubblicazione, ed aventi ad oggetto le trattative per la cessione del Foggia Calcio, la Famiglia Sannella, precisa quanto segue. Come noto, in questi 4 anni abbiamo profuso ogni sforzo, economico, morale e di impegno per il bene del Foggia Calcio e della Città, riuscendo a regalare a tutti i tifosi gioie e soddisfazioni che mancavano da tempo”.

“Le gravi vicissitudini che hanno colpito la nostra famiglia e la squadra, per fatti ancora oggi tutt’altro che accertati o dimostrati, hanno certamente condizionato i risultati sportivi della stagione appena conclusa, culminata con una retrocessione dolorosissima, resa se possibile ancor più amara dalla paradossale vicenda della sospensione dei playout, ennesima ingiustizia a danno della nostra passione”.

“In una situazione del genere, l’impegno richiesto alla nostra famiglia è divenuto semplicemente troppo gravoso, e non più sostenibile, tanto da rendere necessario porre in atto tutte le opportune azioni per il passaggio di proprietà delle quote del Foggia Calcio. In questo senso, confermiamo di aver dato, da tempo, mandato al nostro Studio Legale di riferimento di ricercare eventuali potenziali acquirenti e di condurre quindi le relative negoziazioni”.

Confermiamo anche l’esistenza di soggetti interessati, e come le opportune trattative ed analisi per la cessione della società siano ad oggi in corso. Tuttavia, non potendo mai dirsi certa la conclusione di una trattativa sino al momento dell’effettivo perfezionamento degli accordi, e tenuto conto della necessità dell’iscrizione del Club entro il 24 di giugno, confermiamo in ogni caso la piena ed assoluta disponibilità a valutare ogni ulteriore proposta relativa all’acquisizione della società, con l’unica condizione che si tratti di un progetto serio e concreto”.

“Lo scopo, da parte nostra, è ancora una volta quello di consentire al Foggia di avere un futuro nel calcio professionistico, evitando di vanificare gli enormi sforzi compiuti nel corso degli anni e la grandissima passione, della nostra famiglia e della meravigliosa tifoseria rossonera, e per questo abbiamo accettato di cedere il Foggia Calcio al prezzo simbolico di 1 euro, e ciò nonostante gli ingenti investimenti economici effettuati nell’ultimo quadriennio. È stato un onore ed un privilegio.Fedele e Franco Sannella”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy