ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Serie C

Foggia, mosse del mago Zeman: con i giovani della D ha steso il Catania

Foggia, mosse del mago Zeman: con i giovani della D ha steso il Catania

Il boemo è stato allenatore a Napoli del tecnico del Catania Baldini che era il capitano della squadra azzurra

Agatino Santapaola

Un allenatore giovane e un altro esperto. Catania-Foggia, giocata oggi al Massimino e finita 2-1 per i pugliesi, è stata una sfida nella sfida visto che metteva di fronte anche due allenatori molto diversi. Sulla panchina del Catania Francesco Baldini con più di 100 panchine in carriera tra D, C e poche in B a Trapani, in quella del Foggia Zdenek Zeman con più di 1000 panchine tra A, B e C. L'esperienza nel calcio conta parecchio e difatti al Massimino ha vinto il mago boemo con una mossa da vero stratega nella ripresa.

LA MOSSA - Dopo un primo tempo deludente del suo Foggia, ha cambiato le carte in tavola nella ripresa e con i suoi giovanissimi, molti dei quali provenienti dalla Serie D, ha capovolto il risultato che lo vedeva soccombere per 1-0 all'intervallo. Al 46' ha tolto uno spento Maselli piazzando Gallo e poi ha messo l'esperto Ferrante al posto del ragazzotto Markaj. Il Foggia ha cambiato pelle e i due subentrati sono andati in gol decidendo il match.

ZEMANLANDIA - Al vecchio Cibali non c'è stata traccia del pressing a tutto campo, ma del resto con molti calciatori che non hanno esperienza in un campionato professionistico, è difficile riproporre Zemanlandia, vocabolo che la Treccani spiega così: "Sistema di gioco, fantasioso e votato all’attacco, ideato e adottato dall’allenatore di calcio boemo Zdenek Zeman". Solo il modulo è rimasto identico al passato: il 4-3-3.

RAGAZZI DELLA D - L'età media al Massimino del Foggia era di 23 anni contro i 27 dei rossazzurri e molti dei giovani impiegati oggi da Zeman sono arrivati in estate dalla quarta serie come Pietro Martino (Clodiense) Andrea Gallo (Aversa), Oleg Markaj (Bra) e Andrea Rizzo Pinna entrato al 78' lo scorso anno in Serie D con la Vis Artena. Poi ci sono i ragazzi delle giovanili come l'attaccante Filippo Tuzzo 20enne della Primavera del Chievo in campo oggi dal 1', Alastra Fabrizio portiere giovane che nelle ultime tre stagioni ha collezionato una sola presenza e lanciato da Zeman e infine Marco Ballarini entrato al 78' appena 20enne con 7 presenze a Piacenza in C lo scorso anno ma del vivaio dell'Udinese. Forse questi ragazzi faranno parte in futuro del lungo elenco di giocatori lanciati e valorizzati da Zeman: carneadi fatti diventare calciatori e talenti fatti diventare campioni...

 foto Foggia Calcio
tutte le notizie di