Lampo di Mazzarani nel finale e Catania fa bottino pieno. Vibonese k.o.

Lampo di Mazzarani nel finale e Catania fa bottino pieno. Vibonese k.o.

Il numero 32 etneo è riuscito a trovare la stoccata giusta a 2′ dalla fine

di Redazione ITASportPress

Il Catania vince ancora e stavolta lo fa davanti ai propri tifosi dopo il colpo sul terreno del Picerno. Battuta una Vibonese che al Massimino ha giocato a tratti anche con autorità ma si è abbassata nel finale finendo al tappeto col punteggio di 2-1. La squadra etnea è passata in vantaggio al 4′ con Curcio su rigore poi pareggio di Emmausso. Nel finale di gara la stoccata vincente di Mazzarani che ha rifinito una bella incursione sulla sinistra di Pinto. La continuità di risultati positivi è la cosa più importante in questo momento per l’undici di Lucarelli che migliora la propria classifica. Per gli etnei prossima tappa è a Bisceglie.

CRONACA – Il Catania è partito subito bene sfruttando un rigore per fallo del portiere Greco su Curcio e lo stesso numero 10 ha trasformato il penalty al 4’. Gli etnei hanno avuto un paio di occasioni per raddoppiare, una importante con Curcio, poi è uscita la Vibonese con diversi inserimenti da dietro e tanta velocità. Emmausso prima ha sbagliato un gol fatto poi ha calciato bene dall’interno dell’area battendo in uscita il portiere Martinez. Primo tempo che si è concluso con la Vibonese più padrona del campo mentre il Catania ha subito la velocità dei calabresi. Nella ripresa ancora tanto movimento della Vibonese mentre il Catania si è smarrito perdendo via via i punti di riferimento specie dopo i tre cambi di Lucarelli con Manneh, Welbeck e Beleck. Catania ha insistito con la manovra nella stessa zona dove si trovava il pallone e mai provato con i cambi di gioco. Atteggiamento della Vibonese nel finale di gara è mutato: calabresi rimasti attendisti senza spingere cercando di spezzare il ritmo degli avversari etnei.  Catania che ci ha provato a tornare in vantaggio dopo che i calabresi si sono abbassati paurosamente. Lucarelli cambia ancora e il 4-3-3 sembra l’assetto migliore. E all’87’ una grande progressione di Pinto ha permesso il tocco sottomisura di Mazzarani che ha battuto Greco per il 2-1 del Catania.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy