Lega Pro, blackout Eleven Sports: l’Avellino passa alle vie legali contro l’emittente

L’annuncio della società dopo i disservizi

di Redazione ITASportPress
Avellino

Continuano a tenere banco in Serie C i problemi relativi ai disservizi di Eleven Sport, canale streaming ufficiale della Lega Pro, riscontrati anche nell’ultimo weekend di campionato.

Dopo le parole del presidente Ghirelli, sono arrivate le prime mosse da parte delle società. Su tutte l’Avellino che ha comunicato attraverso una nota ufficiale l’intenzione di muoversi per vie legali contro l’emittente.

Avellino contro Eleven Sports: il comunicato

Avellino
Avellino (twitter Avellino)

“L’Us Avellino, preso atto del disagio causato da Eleven Sports ai tifosi biancoverdi durante la gara di domenica 12 Ottobre 2020 contro il Palermo, il secondo da quando è iniziato il campionato di serie C, e viste le numerose istanze ricevute dai sottoscrittori della fidelity card “1912”, comunica che in queste ore si sta attivando per rivalersi legalmente nei confronti dell’emittente licenziataria dei diritti di trasmissione in diretta delle gare del campionato di Lega Pro”, si legge nella nota.

E ancora: “La società si ritiene parte lesa dal disservizio creato e, pertanto, ci tiene a far valere la voce di quei supporter che, pur distanti fisicamente, hanno sostenuto il club sottoscrivendo la tessera. Va comunque sottolineato che la “1912”, in assenza di una campagna abbonamenti, è l’unico modo per sostenere il club. E’ stata ideata per creare quell’abbraccio virtuale tra i tifosi e la squadra mancato a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Eleven Sports è soltanto una parte del pacchetto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy