Lega Pro, gli squalificati dal Giudice Sportivo. Multa al Catania

Lega Pro, gli squalificati dal Giudice Sportivo. Multa al Catania

Il Giudice sportivo ha comunicato le proprie decisioni dopo l’ultima giornata di campionato.

di Redazione ITASportPress

Il Giudice sportivo ha comunicato le proprie decisioni dopo l’ultima giornata di campionato. Stangata sul portiere del Foggia Antonio Narciso fermato per tre giornate a causa degli insulti rivolti all’assistente dell’arbitro dopo l’espulsione rimediata contro la Lupa Castelli Romani.

Due giornate di squalifica invece per Marco Perini eKevin Vinetot dell’Albinoleffe, Pablo Moreira Barbosa dell’Ischia e Niko Bianconi della Lucchese.

Una giornata di squalifica infine per Caio Gobbo Secco della Lupa Castelli Romani, Simone Sales e Emmanuel Gyasi della Carrarese, Kevin Bonifazi della Casertana, Ivan Marconi della Cremonese, Federico Vettori del Pontedera, Matteo Cavagna del Prato, Giuseppe Mattera del Benevento, Antonioluca Fiordilino del Cosenza, Fabio Perna della Giana Erminio, Filippo Lorenzini della Lucchese, Luca Tagliavacche del Lumezzane, Fabio Meduri del Monopoli, Mirko Stefani del Pordenone, Dario Teso del Renate, Pietro Ceccaroni della Spal e Alessio Esposito del Tuttocuoio.

Tre giornate infine anche per il tecnico del Lecce Pietro Braglia.

Inoltre la Lega Pro ha multato sei società dopo l’ultimo turno di campionato:

€ 3.000,00 COSENZA CALCIO S.R.L. per comportamento gravemente antisportivo, in quanto veniva fatto mancare il servizio dei raccattapalle allo scopo di rallentare la ripresa del gioco, con la propria squadra in vantaggio; il tutto nonostante la sollecitazione dell’arbitro a ripristinare il servizio (recidiva).

€ 1.500,00 CATANIA SPA perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore diversi petardi, senza conseguenze.

€ 1.000,00 FOGGIA CALCIO S.R.L. perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi, senza conseguenze.

€ 1.000,00 JUVE STABIA S.R.L. perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo, senza conseguenze.

€ 1.000,00 MANTOVA FC SRL per indebita presenza negli spogliatoi, al termine del primo tempo di gara, di persona non identificata, ma riconducibile alla società.

€ 1.000,00 MATERA CALCIO S.R.L. perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi, senza conseguenze.

€ 1.000,00 PISTOIESE 1921 S.R.L. perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore alcuni petardi, senza conseguenze.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy