MATERA, dg Fernandez a ISP: “A Catania per vincere. Infantino valore aggiunto”. E sui playoff…

MATERA, dg Fernandez a ISP: “A Catania per vincere. Infantino valore aggiunto”. E sui playoff…

Sfida delicata per il Catania di Pancaro. Domenica prossima al ‘Massimino’ arriva il Matera di Padalino. Ai microfoni di ItaSportPress.it parla il direttore generale del Matera, Mariano Fernandez.

di Andrea Carlino, @acarlino85

Sfida delicata per il Catania di Pancaro. Domenica prossima al ‘Massimino’ arriva il Matera di Padalino. All’andata i rossazzurri vinsero 1-0 grazie alla rete di Scarsella. Da lì inizio l’impetuosa risalita dei siciliani che in una settimana annullarono la penalizzazione.

Adesso il Catania è reduce da tre pareggi di fila: i risultati non sorridono alla squadra che ha dimostrato comunque di saper produrre occasioni di gioco senza, però, essere cattivi negli ultimi sedici metri. Sarà un Matera diverso rispetto a quello affrontato a settembre.

La squadra lucana ha cambiato guida tecnica e contestualmente ha cambiato marcia: da Dionigi a Padalino la differenza è stata notevole non solo dal punto di vista dei risultati.

Ai microfoni di ItaSportPress.it parla il direttore generale del Matera, Mariano Fernandez. Queste le sue parole: “La squadra sta bene, ha fatto una risalita molto importante dopo un periodo non all’altezza delle aspettative. Merito anche del lavoro fatto con Padalino. Siamo consapevoli che domenica prossima contro il Catania sarà una sfida difficile, in un campo molto complicato con un pubblico appassionato. Noi ci prepariamo per fare una buona gara. Vogliamo i tre punti perchè scendiamo in campo sempre per ottenere il massimo. Catania? Una squadra importante con giocatori di categoria. L’attuale classifica non rispecchia il valore della compagine diretta da Pancaro. Giocatori come Calil, che hanno vinto campionati, sono molto temibili. Sarà un incontro fondamentale per entrambe le squadre. Mercato? Beh, al momento riteniamo sia concluso in entrata, ma c’è tempo fino a lunedì, dunque staremo attenti se si dovessero presentare le giuste condizioni per chiudere qualche operazione. Infantino? Un giocatore che conosco molto bene e che volevo prendere già lo scorso anno. Si tratta di un attaccante che si sposa bene con il progetto tecnico del mister. Ha dato un valore aggiunto alla nostra rosa e spero possa fare tante reti da qui alla fine della stagione. Playoff? Non ha senso parlarne adesso, siamo in una posizione interessante, ma vedremo da qui alla fine cosa succederà. Sarebbe un traguardo prestigioso per la nostra possibilità. Cercheremo di giocarci al meglio le nostre possibilità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy