Serie C

Messina, Raciti: “Col Catania persi due punti. Non ricordo parate di Lewandowski”

Messina, Raciti: “Col Catania persi due punti. Non ricordo parate di Lewandowski”

Il tecnico giallorosso ha analizzato il 2-2 contro il Catania

Redazione ITASportPress

Il Messina nonostante una settimana difficilissima è riuscito a portare a casa un punto importante contro il Catania. Nelle ultime sei gare giocate con Capuano in panchina i peloritani avevano perso 5 volte e pareggiato col Taranto, ma oggi è arrivato un punticino che fa morale e classifica. Giallorossi sempre avanti poi ripresi dai catanesi sul 2-2 al 'Franco Scoglio'. Il tecnico del Messina Ezio Raciti ha commentato così il risultato:Il punto lo portiamo a casa ma c'è tanto rammarico perchè potevano essere tre. Il match nella parte finale eravamo riusciti a metterlo sui binari giusti, ma purtroppo abbiamo incassato un gol evitabile così come anche il primo è nato da una nostra ingenuità. Ci sta purtroppo contro una squadra importante come il Catania che fino alla fine ha provato a vincerla. Abbiamo perso i due punti ma nessuno ci può togliere una prestazione d’orgoglio, da cui si può costruire qualcosa. Hanno tenuto l’attenzione alta per novanta minuti e sono stati perfetti anche dal punto di vista tattico. Nei primi venti minuti mi hanno fatto sgolare. Erano bloccati e avevano paura di giocare. Tutto quello che si portavano dalle partite precedenti li intimoriva. Poi hanno preso fiducia, hanno capito che bisognava giocare la palla anche correndo qualche rischio nel primo tempo ma anche nel secondo, non ricordo grandi parate di Lewandowski. Abbiamo preso due gol su due episodi che avremmo potuto gestire meglio. Sono contento per la risposta dei ragazzi sotto l’aspetto nervoso e si comincia a intravedere qualcosa. Prima della partita c'erano cose non buone per noi, ma io ho invitato i miei ragazzi a pensare positivo”.

tutte le notizie di